Bloccato in casa e preso a colpi d’ascia: artigiano aggredito per uno sconto non concesso

accetta Fano 22/01/2019 - Un artigiano di Fano, titolare di un negozio a Bellocchi, è stato aggredito e picchiato ieri pomeriggio intorno alle 16 in via XXI Gennaio a Montecchio di Vallefoglia. L'uomo non avrebbe applicato uno sconto di poche centinaia di euro ad una famiglia albanese alla quale ha fornito una cucina.

I due aggressori albanesi, la madre di 70 anni e il figlio di 40 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri per lesioni gravi e rapina, infatti i due avrebbero derubato l'artigiano di 500 euro in contanti e di due telefoni cellulari.

La causa dell'aggressione sembrerebbe il prezzo errato della cucina che l'imprenditore fanese aveva consegnato alla famiglia. La madre ed il figlio hanno trattenuto l'uomo dentro casa e lo hanno picchiato e aggredito con un'accetta. Due aiutanti del fanese sono riusciti a fuggire ed allertare le forze dell'ordine.

L'artigiano è stato ricoverato all'Ospedale San Salvatore con ferite da taglio su tutto il corpo, questa mattina l'uomo è stato operato, non sarebbe in pericolo di vita.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2019 alle 15:13 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 4420 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, montecchio, bellocchi, vivere pesaro, accetta, news pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3wg