Taglia 20 metri di staccionata per farne legna da ardere: nei guai un uomo di Terre Roveresche

Fano 16/01/2019 - Probabilmente aveva finito la legna per il camino. Così ha ben pensato di armarsi di motosega e di fare a pezzi una staccionata posizionata lungo una strada pubblica. Nientemeno che la statale, in zona Tavernelle di Colli al Metauro. Ma alla fine è stato "beccato" dalla polizia municipale e poi denunciato.

Pochi giorni prima, proprio in quel punto, si era verificato un incidente. A causa dell’urto, parte della staccionata che delimita la pista ciclabile si trovava già a terra. L’uomo, residente a Terre Roveresche, passando di lì ha così trovato una buona quantità di legna “pronta all’uso”. Seppure divelta, la staccionata apparteneva al comune di Colli al Metauro, ma lui l’ha comunque prelevata. Non contento, munito di motosega ha tagliato un’altra 20ina di metri dalla parte restante della staccionata. Che – ovviamente - era ancora intatta.

In altre parole, il “ladro di legna” ha portato via – in tutto - una 40ina di metri di quella barriera posta a lato della strada, che ha poi trasformato in tocchi da gettare nel camino. Rendendola di fatto inutilizzabile per rifarne una staccionata. Tornato una seconda volta sul posto, il “boscaiolo” è stato infine trovato dalla polizia municipale che stava già indagando sulla strana sparizione della legna. L'uomo è stato denunciato.






Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2019 alle 23:41 sul giornale del 17 gennaio 2019 - 5430 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, redazione, furto, Tavernelle, articolo, colli al metauro, Terre Roveresche, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3mj