Accompagna il figlio in tribunale con un coltello in tasca: un fanese nei guai

Fano 08/01/2019 - Una lama lunga nove centimetri, con il manico che spuntava dalle tasche. Un’arma del genere non poteva di certo passare inosservata. Tantomeno in procura. Eppure un giovane papà fanese ci ha provato lo stesso. Ha accompagnato il figlio al tribunale dei minori di Ancona con un coltellino a serramanico a portata di mano. Scoperto da una guardia giurata, è stato poi denunciato.

Il ragazzino doveva essere ascoltato dagli investigatori nei locali della procura minorile. Con lui, dunque, vi era suo padre, con tanto di coltello che sporgeva dai pantaloni. Ad accorgersi del pericoloso oggetto è stata la guardia giurata in servizio all’ingresso, complice il metal detector del tribunale. Il giovane padre non ha saputo fornire spiegazioni. Infine è stato denunciato per il possesso abusivo dell’arma.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2019 alle 21:28 sul giornale del 09 gennaio 2019 - 4073 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, ancona, coltello, tribunale dei minori, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a27p