Vacanze 2019 a Otranto: dove alloggiare, cosa vedere, cosa assaggiare

3' di lettura Fano 30/11/2018 - Otranto viene vista da molti come una cittadina della Puglia dai sapori caraibici, ricca di divertimento, ma anche di storia, arte e cultura da assaporare. L’idea è corretta: Otranto è proprio così. Quello che non molti considerano, ma scoprono solo una volta giunti qui è che si tratta anche di un luogo strategico in cui alloggiare per visitare le cose più belle del Salento.

Da qui, infatti, i collegamenti pubblici e stradali per raggiungere i principali punti d’interesse del Salento sono diversi. Anche quando si vuole esplorare il tacco salentino, è sempre meglio scegliere un luogo bello sul mare, cosicché anche i giorni che non ci si vuole spostare si può farlo avendo comunque quanto di meglio il Salento abbia da offrire.

Gli appartamenti Otranto sono anche molto convenienti, un vero vantaggio! L’unico punto a “sfavore” è che visto che la città è meravigliosa e ha spiagge da favola trovare posto non è facile, per questo è sempre bene prenotare con anticipo: dopotutto cotanta bellezza è molto ambita!

Otranto: le bellezze della città

Otranto è una città meravigliosa, ricca di cose da vedere, ma nel contempo molto tranquilla e a misura d’uomo. Il centro fortificato di Otranto è qualcosa di prezioso. Passando per la Porta Alfonsina si entra in un ambientazione d’altri tempi. Case e strade sono in pietra leccese: in centro non ci sono auto e traffico, ma solo viuzze splendide piene di botteghe artigiane, alimentari di prodotti tipici e localini in cui mangiare. Nel cuore della città sorge la Cattedrale di Santa Maria Annunziata che quando si entra lascia il turista di stucco per la bellezza che si trova davanti. La pavimentazione è un mosaico incredibile rappresentante l’Albero della Vita.

Nella parte alta della città, rivolto al porto ai piedi di Otranto, si trova il castello Aragonese. Edificato nel 1400 è imponente e affascinante: il ponte levatoio, il fossato, le mura, i torrioni, il cortile centrale. Il castello merita davvero una visita e una sua ala è sempre occupata da mostre ed eventi: con un po’ di fortuna si può quindi trovare qualcosa di proprio interesse. Per guardare tutto il centro con qualche colorito racconto di una guida locale di fronte al castello è possibile trovare le api car che fanno da taxi, un’esperienza anche questa.

Il tratto di costa fra Otranto e Santa Maria di Leuca a Sud è sicuramente uno dei più splendidi tratti che vi siano di tutta la Puglia. Qui rocce argentee e spettacolari si alternano a spiagge incontaminate. Piccoli tratti attrezzati si alternano a zone semideserte frequentate dai pescatori e a borghi storici. Il mare è turchese e pulito e anche a profondità di metri si vede il fondale. Accanto al centro di Otranto si trovano la Baia dei Turchi e i laghi Alimini, due bacini di acqua dolce circondati dal verde naturale mediterraneo.

Cosa assaggiare assolutamente

A Otranto quello che bisogna assolutamente mangiare è di certo il pesce. Spesso e volentieri quando lo si sceglie dal menù non si sa che è un prodotto fresco del giorno, ma dal gusto incredibile lo si capisce al primo morso. Per una pausa veloce non bisogna di certo perdersi la puccia salentina, una focaccia fatta con la pasta della pizza che viene riempita con prodotti locali dal gusto unico. Fiore all’occhiello della cucina tipica sono i dolci: il pasticciotto, tipico della zona, viene fatto in tantissimi modi e riempito con creme variegate una più buona dell’altra.






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 30-11-2018 alle 13:42 sul giornale del 30 novembre 2018 - 213 letture

In questo articolo si parla di pubbliredazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1WA

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale