Più personale e risonanze pure la domenica: Noi Giovani, cinque proposte per una sanità migliore

sanità Fano 27/10/2018 - E’ di pochi giorni fa la notizia che la Regione Marche insieme a Assofarm e Federfarma ha iniziato a pianificare la possibilità di demandare parte dei servizi del Cup sanitario alle farmacie, nell’ottica ovviamente di velocizzare le liste d’attesa. Anni fa proprio Noi Giovani avevamo proposto questa soluzione e con enorme soddisfazione prendiamo atto del risultato ottenuto. Resta però l’enorme problema delle liste d’attesa sempre più lunghe anche per le semplici visite, ci aspettiamo quindi di vedere cambiamenti significativi come già annunciato da tempo.

Ora ci sentiamo di avanzare cinque proposte alla regione Marche per arrivare ad un buon risultato in poco tempo, come già alcune realtà sul territorio nazionale hanno ottimamente dimostrato. Il primo è quello di avviare tutte le procedure per assunzioni più rapide e strategiche per alleggerire i reparti oberati di lavoro e a corto di personale, allungamento degli orari di visita con Tac e risonanze anche la domenica, pagamento del ticket per chi non si presenta senza disdire, blocco della libera professione in caso di sforamento dei tempi quindi dare priorità in maniera chiara alle liste d’attesa pubbliche, tutto questo unito a parte dei servizi di prenotazione e ritiro referti demandati alle farmacie cittadine.

Un intero territorio si aspetta un’inversione di rotta rispetto alla situazione attuale della provincia, riteniamo per tanto d’obbligo prima di promuovere progetti per un nuovo ospedale iniziare ad intervenire in maniera decisa sui mal funzionamenti quotidiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2018 alle 20:20 sul giornale del 29 ottobre 2018 - 514 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, politica, noi giovani fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZPt