Migranti e lavoro: ecco il progetto di finanza inclusiva per l'integrazione de "L'Africa Chiama" (e non solo)

Fano 26/10/2018 - Il 25 Ottobre ha preso ufficialmente il via il Progetto “FIN- Finanza inclusiva” finanziato a valere sul fondo FAMI 2014-2020 dell’Unione Europea con autorità responsabile il Ministero dell’interno. Il progetto ha come obiettivo quello di contribuire a migliorare l’inclusione finanziaria, lavorativa e sociale dei migranti in Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, sviluppando la collaborazione tra attori pubblici e privati.

In particolare FIN vuole migliorare l’accesso ai servizi e prodotti finanziari esistenti; creare un modello operativo tra gli stakeholder per mettere a sistema i servizi e i prodotti; favorire l’avvio di attività imprenditoriali; supportare il trasferimento di pratiche innovative e migliorare la governance multilivello. Capofila è l’Associazione L’Africa Chiama di Fano in collaborazione per le Marche con Università degli studi di Urbino, Comune di Pesaro, Associazione Stracomunitari, per L’Abruzzo Creditfidi scarl, EDERA, Comitato Provinciale ARCI Pescara, Anci Abruzzo, per l’Emilia Romagna Associazione Cheikh Ahmadou Bamba, Centro studi cooperazione internazionale e migrazione società coop.soc. onlus, Azienda pubblica di servizi alla persona del distretto Cesena Vallesavio, Anci Emilia Romagna.

Prossime tappe del progetto: coinvolgimento di mediatori e assistenti sociali nel definire una strategia per diffondere prodotti finanziari e misure alternative di sostegno al reddito e revisione del budget familiare. Per restare informati sull’andamento del progetto e richiedere informazioni: finlafricachiama@gmail.com e facebook.com/lafricachiama.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2018 alle 18:20 sul giornale del 27 ottobre 2018 - 306 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, fano, migranti, immigrazione, integrazione, L'Africa Chiama, africa chiama

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZOb