Stadio nel caos: tribuna coperta, i soldi ci sono. I lavori non prima di gennaio [FOTO]

2' di lettura Fano 24/10/2018 - I tifosi sotto l’acqua. E la politica, intanto, si lancia i gavettoni. Metafore a parte, la querelle dello stadio Mancini di Fano ha finito per accendere ulteriormente i toni di una campagna elettorale che è ufficialmente già iniziata da un po’. E mentre i supporter dell’Alma s’inzuppano a ogni temporale domenicale, l’amministrazione comunale ha voluto fare chiarezza: la copertura della tribuna si farà, i soldi ci sono, ma bisognerà aspettare ancora.

La Lega ne ha fatto motivo di scandalo, sottolineando come – a suo dire – la giunta Seri abbia lasciato le strutture sportive in secondo piano. Anche i 5 Stelle considerano vergognosa questa situazione, e hanno lanciato l’idea di un nuovo stadio con tanto di riqualificazione “green” dell’area occupata da quello attuale. Ma una soluzione è già nei piani della giunta, anche se a sua attuazione non può essere immediata. Il meteo ha previsto aria di tempesta anche per la prossima domenica, e i tifosi dovranno farsene una ragione. Perché al momento l’assessore ai lavori pubblici Cristian Fanesi non scarta a propri la ricerca di un rimedio provvisorio - come richiesto dalla dirigenza del club granata nel suo comunicato al vetriolo -, ma la via prediletta resta quella di una risistemazione a lungo termine. In altre parole: per le “toppe” è più no che sì. Si preferisce, piuttosto, metter fine al problema in un modo più definitivo. E – paradossalmente – meno costoso.

È già significativo il fatto che ci siano i fondi per mettere in atto tutto questo. L’imminente consiglio comunale potrebbe infatti approvare l’investimento di 250mila euro per la nuova copertura della tribuna centrale. È la data prevista per l’inizio dei lavori a far storcere il naso ai tifosi e non solo. Nelle intenzioni di Fanesi, infatti, già a dicembre si penserà alle fondazioni, ma ci sarà da aspettare qualche settimana per far “maturare” il calcestruzzo. I lavori veri e propri, dunque, sono inevitabilmente rimandati a gennaio. Come già annunciato, d'altronde.

Tra le priorità dell’amministrazione c’è sempre quella di non costringere l’Alma a giocare le partite casalinghe in campo neutro. Anche per questo ci se la metterà tutta per far sì che la copertura della tribuna sia finita prima del prossimo 22 gennaio. Insomma, se tutto andrà come da scaletta, durante Fano-Sudtirol potrà pure nevicare. I tifosi, per allora, saranno al coperto. Anche se - a loro dire - si potrebbe anticipare il tutto al periodo tra l’11 novembre e il 2 dicembre, durante il quale l’Alma non giocherà mai al Mancini.








Questo è un articolo pubblicato il 24-10-2018 alle 17:24 sul giornale del 25 ottobre 2018 - 585 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, stadio, fano, politica, redazione, calcio, cristian fanesi, stadio mancini, articolo, alma juventus fano 1906, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZJp





logoEV