Orgoglio azzurro: mondiale di volley, il ritorno di Mazzanti e delle sue “ragazze terribili” [FOTO e VIDEO]

1' di lettura Fano 22/10/2018 - Un trionfo, a prescindere dal risultato. L’argento conquistato è motivo di orgoglio nazionale. Lo dimostrano gli otto milioni di telespettatori incollati allo schermo durante il tie-break della finale. Il mondiale di volley femminile ha unito il Paese per qualche ora. In primis Marotta, la città in cui è nato il ct azzurro Davide Mazzanti, tornato in Italia domenica sera con il resto del team. A seguire foto e video dell’arrivo, oltre al ringraziamento personale dell’allenatore ai suoi concittadini - dopo quello post-semifinale -, molti dei quali hanno seguito le ultime due partite di fronte al maxischermo predisposto al Palazzetto dello Sport dall’amministrazione comunale. Il primo filmato mostra proprio il loro applauso finale.

Ecco, invece, l’arrivo di Mazzanti e delle "pallavoliste d’argento a Malpensa", dall’attesa all’ovazione vera e propria. Sul posto anche il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri, l'assessore al turismo Davide Caporaletti - autore di foto e video - e altri esponenti dell'amministrazione.

Infine, il saluto alla straordinaria Paola Egonu. Con tanto di selfie.








Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2018 alle 12:23 sul giornale del 23 ottobre 2018 - 1099 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, mondolfo, marotta, redazione, volley, davide mazzanti, articolo, Simone Celli, mondiali di volley, mondiali di pallavolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZDU





logoEV