Noi Giovani: "Bene che si torni a discutere degli affitti troppo alti"

affittasi Fano 20/10/2018 - Come Noi Giovani siamo molto soddisfatti che si torni a discutere del tema degli affitti dei negozi, i quali spesso rischiano di diventare insostenibili. Specie nel periodo di stagnazione che stiamo attraversando.

Apprezziamo molto l'uscita di Confesercenti, essendo un tema che Noi Giovani sentivamo da molto tempo, pur essendo stato ignorato dagli altri partiti. Soprattutto perché, da una parte c'è il problema delle attività in essere, che offrono quella tipicità della bottega o del negozio cittadino che è giusto difendere per l'identità del nostro centro storico.

L'altro aspetto è che gli affitti di un certo tipo sono sicuramente un deterrente per un qualsiasi tipo di investimento e noi, dal nostro punto di vista politico, guardiamo anche e soprattutto ai giovani. Per un ragazzo che vuole aprire un'attività diventa molto problematico con questi canoni proibitivi.

Secondo Noi Giovani andrebbe fatto un tavolo organizzativo, magari coinvolgendo anche gli altri enti amministrativi. Comprendiamo che potrebbe non essere facile, ma incontrarsi per darsi una linea e stabilire un tetto massimo, gioverebbe a tutta la comunità. Un tetto massimo sopra il quale non si può andare, specie per le nuove attività. Inoltre ai proprietari degli immobili che decidono di aderire a questi canoni concordati, si potrebbe trovare un accordo per delle agevolazioni fiscali.

Il problema è sentito e noi sono anni che lo diciamo ed è giusto ribadirlo periodicamente, per non perdere le nostre tipicità e per non mortificare l'iniziativa dei giovani imprenditori che vorrebbero investire sul nostro territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2018 alle 10:49 sul giornale del 22 ottobre 2018 - 387 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, noi giovani fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZAE





logoEV