Camice e occhiali, provette e reagenti: al Balì i bambini scoprono la scienza con "Ricercamondo"

2' di lettura Fano 18/10/2018 - Dal 22 al 26 ottobre 2018 ricercamondo sarà al Museo del Balì di Colli al Metauro, dove oltre 200 alunni delle scuole primarie si trasformeranno per un giorno in giovani scienziati, sperimentando insieme alla propria classe come si lavora in un vero laboratorio e misurandosi con degli autentici esperimenti chimici e fisici.

Ricercamondo è l’iniziativa di Henkel che si propone di avvicinare i bambini alla scienza e la ricerca. Nato in Germania nel 2011, il progetto è stato portato nel nostro Paese due anni fa e ha finora coinvolto quasi 4.000 bambini in tutta Italia. “Non c’è nulla di più affascinante per un bambino che scoprire quali meccanismi si nascondono dietro alle cose che vediamo e usiamo tutti i giorni.

Ricercamondo accende nei più piccoli la passione per la scienza, incoraggiando la loro naturale curiosità e voglia di conoscere”, ha spiegato Cecilia de’ Guarinoni, responsabile della comunicazione corporate e membro del Comitato Sviluppo Sostenibile di Henkel Italia. “L’entusiasmo delle scuole e degli insegnanti ci ha convinto a proseguire l’esperienza di ricercamondo, che quest’anno portiamo in alcuni luoghi simbolo della scienza, come il Museo del Balì”. Al Museo del Balì, gli aspiranti ricercatori vestiranno camice e occhiali per immergersi in ricercamondo.

Lavorando in piccoli gruppi con provette, reagenti e tanti materiali diversi, i bambini metteranno in pratica il metodo scientifico e, partendo dalla formulazione di alcune ipotesi, arriveranno a fare delle scoperte sorprendenti. Uno degli esperimenti permetterà ad esempio di capire come è fatta la colla: i bambini saranno invitati a confrontare alcuni alimenti per individuare, tramite il Henkel Italia, Corporate Communications pagina 2/3 reattivo di Lugol, dove è contenuto l’amido, testando le sue proprietà collanti.

Estratta la sostanza dalle patate, potranno poi realizzare una pasta di amido che, mescolata con acqua, consentirà di ottenere una colla perfetta. In un altro laboratorio si ragionerà invece sugli acidi contenuti nei cibi e la loro capacità di intaccare lo smalto dei denti. I bambini metteranno un uovo a bagno nell’aceto e, misurando il pH del guscio prima e dopo averlo spazzolato con il dentifricio, potranno capire cosa accade quando ci si lava i denti.

A ricercamondo si scoprirà anche come agiscono i detersivi sui tessuti e quali effetti hanno alcune sostanze cosmetiche sulla nostra pelle. Puntando l’attenzione sulla riduzione degli sprechi, il corretto utilizzo dei materiali, il loro recupero o smaltimento alla fine di ogni attività, si parlerà anche di sostenibilità, facendo realizzare alle classi dei fogli di carta riciclata. Dopo il ciclo di laboratori in programma a Colli al Metauro, in novembre ricercamondo farà tappa al Museo Post di Perugia e al Museo di Scienze della Terra di Bari, mentre in dicembre sarà alla Città della Scienza di Catania.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2018 alle 10:46 sul giornale del 19 ottobre 2018 - 290 letture

In questo articolo si parla di attualità, bambini, scienza, saltara, museo del balì, calcinelli, scienze, colli al metauro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZvV





logoEV