Acciaio e raccolta differenziata: un incontro per sensibilizzare gli studenti

18/10/2018 - Ogni anno Aset spa conferisce al consorzio dell’acciaio Ricrea circa 500.000 chili di barattoli e scatolette provenienti dalla raccolta differenziata. Nel settembre scorso era già stata oltrepassata la soglia delle 400 tonnellate e si stima che saranno più di 500 entro il prossimo dicembre.

Tutta materia prima di ottima qualità che non andrà dispersa, pronta per essere riutilizzata senza intaccare le risorse naturali. Le tante vite dell’acciaio sono state raccontate l’altro ieri nella sala Verdi del teatro della Fortuna a Fano, davanti a una platea gremita di studenti. Hanno partecipato ragazzi e ragazze dell’istituto Padalino, del liceo Nolfi, degli istituti Archimede e Seneca (Polo 3).

L’incontro dal titolo Steel Life è stato organizzato dal consorzio Ricrea, hanno collaborato Aset spa e assessorato comunale alla Cultura. Il giornalista e narratore Luca Pagliari ha fatto perno sul recupero e sul riciclo degli imballaggi in acciaio, come tappi corona, bombolette spray, fusti e secchielli, per spiegare l’importanza della raccolta differenziata. Ne ha evidenziato i benefici sotto l’aspetto ambientale ed economico, con dovizia di particolari ed esempi pratici. L’iniziativa ha riscosso un livello di gradimento oscillante fra “molto” e “moltissimo” nel questionario diffuso alla fine dell’incontro. Per gli studenti una graziosa borsa di tela, omaggio di Ricrea.

«La qualità della raccolta – ha spiegato Paolo Reginelli, il presidente di Aset spa – è decisiva, perché determina il corrispettivo che il consorzio dell’acciaio riconosce ad Aset spa. Più è alta la qualità della materia prima, maggiore è il contributo da incassare. È dunque nell’interesse di tutti i cittadini perseverare nei comportamenti virtuosi, il livello qualitativo dei conferimenti Aset è già ottimo, prestando qualche ulteriore attenzione come evitare, per esempio, di gettare nei cassonetti stradali anche padelle, stendini, ombrelli oppure altri oggetti impropri».

Nel 2017 Aset spa ha conferito al consorzio circa 493.000 chili di acciaio, erano più di 492.000 l’anno prima e quasi 490.000 nel 2015. La raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio è effettuata con cassonetti stradali in tutti i Comuni soci, mentre il servizio Porta a Porta è previsto sia nel centro storico di Pergola sia a Montemaggiore di Colli al Metauro. Sono inoltre attivi i Centri di raccolta, dove i cittadini possono conferire direttamente, e lo specifico servizio estivo per le concessioni balneari del litorale fanese e mondolfese.

La raccolta con cassonetto stradale è classificata in terza fascia per la presenza di impurità fra il 16 e il 22 per cento. Il materiale conferito dal Centro di raccolta a Pergola è in prima fascia (impurità fra il 4 e il 10 per cento), il Cdr a Fano si attesta in fascia di eccellenza (sotto il 4 per cento).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2018 alle 16:29 sul giornale del 19 ottobre 2018 - 245 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, raccolta differenziata, teatro della fortuna, aset

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZwQ