Serfilippi ringrazia Enel Green Power e attacca il Comune per la situazione di Via Papiria

1' di lettura Fano 07/10/2018 - Due giorni fa ho inviato – scrive in una nota il Consigliere Comunale Indipendente Luca Serfilippi - “diffida formale ad adempiere” al Sindaco del Comune di Fano Massimo Seri e al responsabile Enel Green Power Ing. Angelo Guastadisegni, chiedendogli di intervenire nei tratti di loro competenza per tagliare i canneti lungo Via Papiria, che costituiscono un pericolo costante per le migliaia di automobilisti che percorrono giornalmente suddetta via. Possibile che debba intervenire io e dal Comune nessuno se ne sia accorto che era pericoloso?

La situazione è così da mesi. Continua la nota – pertanto voglio ringraziare pubblicamente la prontezza di Enel Green Power, che in nemmeno 48 h ha inviato una squadra per mettere in sicurezza l’incrocio di Via Papiria all’altezza della Saipem e ha pulito tutto il curvone di Viale Kennedy, dove le erbacce invadevano la ciclabile. Mancano i canneti all’uscita della superstrada per la quale inoltrerò nuova formale richiesta, visto che è un pessimo biglietto da visita per la nostra città e fa parte del famoso protocollo d’intesa siglato tra il Comune di Fano ed Enel Green Power.

Ora tocca al Comune di Fano pulire il tratto di sua competenza, ovvero tutti i canneti lungo il bordo strada che ostruiscono la carreggiata, costringendo gli automobilisti ad invadere la corsia opposta di marcia.
Inoltre nei prossimi giorni presenterò una interrogazione per capire cosa intende fare il Comune in Via Papiria. Una via molto trafficata, piena di buche e assente di segnaletica orizzontale. Basta pensare all’incrocio con Via Enrico Mattei, dove ogni settimana vi è un incidente stradale. Cosa aspetta anche in questo caso il Comune ad intervenire?








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2018 alle 01:43 sul giornale del 08 ottobre 2018 - 417 letture

In questo articolo si parla di attualità, Luca Serfilippi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aY8z