Blackout in rianimazione: pazienti trasferiti e reparto chiuso per quasi 24 ore

ospedale santa croce fano Fano 06/10/2018 - L’hanno definita un’anomalia tecnica, che comprenderebbe anche un problema al trasformatore di isolamento. Di certo, però, quando guasti del genere si verificano in un ospedale i disagi diventano inevitabili. Soprattutto se in un reparto “critico” come quello di rianimazione. Tutto è cominciato nel tardo pomeriggio di venerdì, e ha portato alla chiusura del reparto per ragioni di sicurezza e al conseguente trasferimento in medicina di alcuni pazienti.

È successo al Santa Croce di Fano. Nel tardo pomeriggio di venerdì, in rianimazione, è saltata la corrente. Poi le necessarie verifiche tecniche, fino alla decisione di trasferire almeno tre persone. Eventuali emergenze sarebbero state gestite in altri ospedali già prontamente allertati - tra questi anche Pesaro e Ancona -, ma non è stato necessario. Il guasto è infatti stato risolto. Il completo ritorno alla normalità è previsto per le 20 di sabato.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com





Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2018 alle 15:57 sul giornale del 08 ottobre 2018 - 1336 letture

In questo articolo si parla di sanità, cronaca, fano, ospedale, redazione, ospedale santa croce, rianimazione, blackout, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aY72





logoEV