FdI: "L'insicurezza aumenta: serve una strategia comune ma anche una 'Consulta urbana per la sicurezza'"

2' di lettura Fano 04/10/2018 - É successo ancora... è successo martedì pomeriggio nel cuore della nostra Fano. Davanti alle vetrine del centro, in mezzo alle mamme che passeggiavano con i figli. Ecco l’ennesimo caso di violenza, ecco l’ennesimo caso di IN-sicurezza nella terza città delle Marche.

Quanto accaduto in Via Arco d’Augusto è un fatto gravissimo che segna un in modo preoccupante il livello di delinquenza che si è creata a Fano. Non può più essere tollerata una situazione simile e servono risposte concrete e un serio cambio di rotta in merito di sicurezza.
Mi complimento con il dirigente del Commissariato Dott. Seretti e i suoi uomini per aver prontamente rintracciato e fermato i due sospettati già nella serata di martedì. Segno di grande impegno e professionalità, nonostante i pochi uomini e mezzi a disposizione del Commissariato di Fano, l’impegno c’è e si vede con i fatti.

Ho seguito i numerosi e tristi casi di cronaca che riguardano l'IN-sicurezza del nostro territorio, leggendo i tanti slogan e le tante prese di posizione, solo per visibilità personale, accompagnate da poche proposte concrete.

Qualche mese fa, avevo pubblicamente proposto al Comune di Fano l’istituzione di una “Consulta Urbana per la Sicurezza” che potesse funzionare da cabina di regia per il controllo e la prevenzione del territorio per concertare una strategia comune tra Amministrazione Comunale forze di Polizia, associazioni di categoria e dei quartieri.

Avevo anche proposto di istituire una delega alla sicurezza ad un Assessore in carica oppure di individuare un Consigliere Comunale che potesse fare il delegato alla sicurezza, proposte entrambe necessarie per la sicurezza della terza città delle Marche, tenendo conto che entrambe le proposte sono a costo zero e possono essere sicuramente un importante punto di partenza per un vero piano della sicurezza comunale. Purtroppo le carenze di uomini e mezzi delle forze dell’ordine non sono una novità, come non è una novità il ruolo dello struzzo, che mettendo la testa sotto la sabbia, parlava di un non problema criminalità nel nostro territorio.

Ma la vera novità potrebbe essere quella di fare squadra, ragionando e RI-scrivendo la sicurezza dei fanesi, mettendo da parte i colori politici e le iniziative di visibilità personale, per dare una seria risposta alla città di Fano.
Non possiamo permetterci di rimanere ancora scoperti sul territorio, non vogliamo più sentire solo silenzio alle proposte, non vogliamo più leggere notizie che potrebbero essere anche peggiori di quelle di oggi.

Lo abbiamo già chiesto e continuiamo a chiederlo a gran voce. Vogliamo che vengano prese in considerazione queste proposte nell’interesse dei cittadini sempre più abbandonati al loro destino in attesa di una maggiore sicurezza sul territorio.


da Francesco Verzotti
Assemblea nazionale Fratelli d’ Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2018 alle 10:13 sul giornale del 05 ottobre 2018 - 411 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, fratelli d'italia, Francesco Verzotti, fratelli d’ Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aY2z