Accoltellamento in centro, Seri: "Chi si macchia di un reato nella nostra città non resta impunito"

massimo seri Fano 03/10/2018 - Il violento fatto di cronaca che si è verificato l’altro pomeriggio nel centro storico di Fano se da un lato ha scosso le coscienze per la gravità dell’episodio, dall'altro conferma, con il fermo degli autori dell’aggressione, il segnale importante che viene dalle forze dell’ordine che hanno compiuto in pochissimo tempo una brillante operazione per ridare tranquillità e sicurezza alla nostra comunità.

Per questo, anche a nome dell’Amministrazione comunale mi sento in dovere di ringraziare pubblicamente la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Polizia municipale e i Vigili del fuoco per il pronto intervento compiuto e per la tempestiva soluzione del caso che dimostra come il livello di attenzione e di guardia a difesa della nostra collettività sia sempre ai massimi livelli.

Colgo l’occasione per ricordare che proprio nelle scorse settimane ho inviato al Ministro dell’Interno Salvini la richiesta di provvedere al rinforzo dell’organico del Commissariato di Polizia di Fano in previsione del pensionamento di alcuni agenti.

Ritengo infatti importante che tutti noi, - enti locali, forze dell’ordine, Stato e cittadini – si faccia quadrato per assicurare alla nostra comunità una tranquilla e sicura convivenza civile e per respingere con determinazione e con tutti gli strumenti a disposizione questi gravissimi fenomeni di violenza.

Nel nostro territorio chi si macchia di reati non rimane impunito e questa credo sia una delle più grandi garanzie di sicurezza che si possono dare ai cittadini che hanno il diritto di vivere serenamente nella propria città.


da Massimo Seri
Sindaco del Comune di Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2018 alle 11:49 sul giornale del 04 ottobre 2018 - 1248 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, sindaco, massimo seri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYZg