Mare più pulito con la mega-vasca: in arrivo quasi 500mila euro dall’Europa per finanziare il progetto

foce arzilla Fano 28/08/2018 - I divieti di balneazione fanno male al turismo. E – soprattutto – ciò che li causa fa male all’ambiente. Ma ora c’è un progetto che mira a mettere un argine a tutto questo. Il risultato sarà la realizzazione di una “vasca di prima pioggia”, che – in zona Arzilla - proverà a rispondere all’annoso problema delle acque reflue. E non solo. In altre parole, una nuova opera consentirà di avere un mare più pulito, come lascia intendere anche il suo nome di battaglia: “Watercare”. Ma la vera notizia riguarda il suo finanziamento. Sono infatti in arrivo ben 493mila euro direttamente dall’Europa.

L’amministrazione fanese si è dimostrata ancora una volta attenta alle possibilità concesse dall’Unione, presentando insieme ad Aset Spa questo nuovo progetto che s’inserisce nell’ambito di un partenariato tra Italia e Croazia. Il buon esito dell’iniziativa porterà alla costruzione di una vasca di ben 1600 metri cubi, destinata alla raccolta - e alla successiva depurazione - della pioggia e delle acque provenienti da nord rispetto al torrente Arzilla. Scongiurando, così, che vengano scolmate in mare.

Palpabile l’entusiasmo dei promotori, e di certo rappresenta una bella notizia per la città. Ma prima di vederla realizzata bisognerà aspettare tre anni. L’opera costerà in tutto circa 22 milioni di euro, e non sarà pronta prima del 2021. Data la mole della struttura, poi, non si esclude che si dovrà ricorrere a una variante urbanistica. Già eseguita l’indagine archeologica – ed è risultato tutto ok -, mentre prima dell’inizio dei lavori verrà effettuata anche una bonifica bellica. Non sia mai che una bomba stoppi di nuovo tutto.








Questo è un articolo pubblicato il 28-08-2018 alle 19:04 sul giornale del 29 agosto 2018 - 1427 letture

In questo articolo si parla di ambiente, lavori pubblici, attualità, fano, turismo, redazione, comune di fano, aset, arzilla, acqua piovana, articolo, scolmatore, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXQQ





logoEV