Scambiano un tronco galleggiante per uno squalo: continua la psicosi dopo la fake news

1' di lettura Fano 27/08/2018 - A volerci scherzare gli si potrebbe pure dare un nome. “Pinna di legno”, magari, perché più o meno di questo si tratta. È un grosso tronco portato verso riva dalle imponenti mareggiate degli ultimi giorni, ma nel pomeriggio di lunedì alcuni bagnanti ci hanno visto ben altro: un enorme squalo, forse traviati dalla fake news rimbalzata su Facebook la scorsa settimana, secondo cui sarebbe appena stato avvistato un pescecane di fronte al ristorante Yankee. La “sfortuna” del grosso tronco è stata quella di galleggiare esattamente lì, in quel drappo di mare a ridosso dell’area camper, generando paura e curiosità tra i presenti.

C’era chi se ne stava fermo con lo smartphone in mano per immortalare il grande predatore, e chi addirittura impugnava un binocolo per vederlo meglio: a detta dei vigili del fuoco, in quel tratto di Sassonia - intorno alle 16 - si è creato un discreto capannello di persone. Ed è proprio guardando con più attenzione che la realtà ha di nuovo superato la fantasia. I pompieri erano lì di passaggio dopo essere intervenuti altrove. Alcuni bagnanti li hanno fermati, preoccupati per la presenza del grosso “animale” che poi – come constatato proprio dai vigili del fuoco – si è rivelato di legno. Come nella favola di Pinocchio. Ma al contrario.






Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2018 alle 20:23 sul giornale del 28 agosto 2018 - 620 letture

In questo articolo si parla di cronaca, animali, fano, redazione, squalo, sassonia, articolo, fake news, squalo bianco, Simone Celli, pescecane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXOZ