Vede la luce dei cellulari e inizia ad abbaiare: ladri messi in fuga da una piccola meticcia

ladri Fano 24/08/2018 - Per dirla in gergo, pensavano che nella casa non ci fosse un cane. Invece dentro c’era - come minimo - un papà che stava dormendo con il figlioletto. Ma soprattutto c’era lei, una meticcia evidentemente molto attenta alla difesa del territorio. Un cane, appunto. Proprio quello che ha fatto fallire il colpo a un gruppo di ladri particolarmente agili in un appartamento di Solfanuccio, frazione di San Costanzo.

Ha visto la luce dei cellulari utilizzati come torce, ma probabilmente i suoi sensi sono andati ben oltre. Quel che è certo è che la cagnolina si è subito accorta dei malintenzionati e, abbaiando, li ha messi in fuga. I ladri erano passati dal terrazzo, forse davvero convinti che la casa fosse deserta. Ma una volta sentito il monito dell’animale hanno abbandonato i loro intenti. Anche lo stesso papà si era accorto della loro presenza. Un episodio simile era già avvenuto di recente a Orciano di Terre Roveresche.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com





Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2018 alle 16:55 sul giornale del 25 agosto 2018 - 3064 letture

In questo articolo si parla di cronaca, animali, ladri, redazione, san costanzo, cani, furto in appartamento, articolo, Simone Celli, Solfanuccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXKe