L’onda anomala colpisce ancora: lo strano fenomeno del mare diventa un giallo

sassonia onde onda 1' di lettura Fano 10/08/2018 - Stessa spiaggia, stesso mare. E – incredibilmente – anche stessa ora. Le onde anomale di mercoledì mattina sono tornate alla carica, sempre in Sassonia, anche se con un’intensità non paragonabile alla prima “raffica”. A stupire è la “ritualità” del fenomeno, che si è ripetuto nel medesimo luogo e – a dirla tutta – anche con una certa sincronicità rispetto al giorno precedente. Ancora ignote le cause.

Questa volta nessuno è caduto per via delle onde anomale. Anche perché – va detto – non erano alte un metro come nel primo caso. Di conseguenza, nessuno si è fatto male, al contrario della prima ondata che ha provocato qualche graffio soprattutto tra gli anziani (qui tutti i dettagli). Ma cosa può esserci dietro questo bizzarro movimento del mare, che si ritrae per qualche secondo per poi scaricarsi a terra con un’onda fuori misura? D’altronde non sono stati registrati fenomeni sismici. Per questo, l’unica ipotesi plausibile resta al momento quella delle grosse navi al largo che – transitando anche a una certa velocità – fanno sì che il mare si agiti per un attimo e si sfoghi sulla riva, soprattutto lì dove non ci sono scogliere a fare da scudo. Come una specie di “effetto farfalla” tra le onde del mare.






Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2018 alle 16:11 sul giornale del 11 agosto 2018 - 4975 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, mare, sassonia, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXrQ