Espulso rientra e picchia la compagna: arrestato un 35enne

violenza domestica sulle donne Fano 02/08/2018 - La legge parla chiaro: in caso di espulsione sono cinque gli anni da trascorrere fuori dall’Italia. Invece lui era qui, di nuovo a Fano, nonostante fosse stato cacciato nel 2014. Si tratta di un moldavo 35enne, denunciato dalla sua compagna perché, una volta tornato, si è reso colpevole di maltrattamenti ai danni della ragazza stessa, un’operaia regolare. I carabinieri l’hanno prelevato a casa di lei. Ora dovrà scontare otto mesi di reclusione, e dovrà andarsene di nuovo dal nostro Paese.

A settembre dell’anno scorso l’uomo era stato respinto alla frontiera di Verona Villafranca, poi era stato imbarcato su un volo per la Moldavia. Ma evidentemente è riuscito a tornare. Poi la violenza domestica, infine la denuncia della ragazza e l’arresto del 35enne avvenuto nella mattinata di giovedì 1° agosto. La prefettura e questura di Pesaro hanno emesso un nuovo ordine di espulsione a carico dell’uomo.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com





Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2018 alle 15:04 sul giornale del 03 agosto 2018 - 861 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, violenza domestica, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXb5





logoEV