Cassonetto a fuoco in Sassonia: è il quinto in un mese. Ora è caccia ai vandali

1' di lettura Fano 05/07/2018 - Non pensano ai danni, non pensano neppure che qualcuno si potrebbe far male. E agiscono. Sono teppisti che non hanno ancora un nome, e che nella notte tra lunedì e martedì sono tornati di nuovo in azione. Hanno dato fuoco a un cassonetto della carta, in Sassonia. È la quinta volta in un mese. E ora sono finiti nel mirino delle autorità.

I vigili del fuoco creeranno un dossier ad hoc. L’hanno deciso dopo essere stati chiamati per l’ennesima volta per lo stesso identico motivo, mezzora dopo la mezzanotte. Soltanto due notti prima erano stati chiamati in causa per un episodio simile avvenuto dalle parti del Lido, non lontano dall’ufficio postale. Altro cassonetto a fuoco, sempre contenente carta da riciclare. Un fatto analogo era avvenuto anche un mese fa, vicino alla chiesa del porto. Cassonetti danneggiati a parte, in nessuno di questi casi vi sono stati feriti. Ma con il fuoco non si scherza. Forse questi vandali lo capiranno soltanto quando qualcuno si farà male davvero.






Questo è un articolo pubblicato il 05-07-2018 alle 12:02 sul giornale del 06 luglio 2018 - 498 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, fano, vigili del fuoco, redazione, lido, sassonia, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWiK





logoEV