M5S: "Con lo scolmatore emersi anche l’inadeguatezza e il dilettantismo dell'amministrazione"

2' di lettura Fano 25/06/2018 - Del fatto che le opere pubbliche dell'Assessore Fanesi fossero in gran parte meri annunci, con tanto di taglio di nastro e posa di propagandistiche prime pietre (guarda caso tutte concentrate nell'anno che precede le elezioni amministrative), ce n'eravamo ormai accorti e, a dire il vero, non vi avevamo dato neanche tanto peso: gli annunci sono aria fritta e, come tali, non fanno danni.

Ma quello che i cittadini di Fano (e i turisti) hanno visto emergere dalle acque del mare di Sassonia lo scorso sabato rasenta il ridicolo.

In una città a vocazione turistico-balneare, nel 2018, non siamo neppure in grado di concludere in tempo per la stagione estiva il prolungamento degli scolmatori, che per di più si rivelano difettosi. L’inadeguatezza e il dilettantismo di un’amministrazione di tappabuchi sono venuti a galla insieme al serpentone pieno di liquami. E cosa dire delle scogliere che erodono la spiaggia e della mancanza di un sistema fognario in grado di separare le acque nere dalle acque piovane, garantendone una efficace depurazione anche nelle giornate di pioggia? Si tratta di un grave limite, derivante da anni di mancanza di cura nella gestione della cosa pubblica, la cui responsabilità va parimenti divisa tra amministrazioni di centro-sinistra e di centro-destra.

Al presidente di ASET, che sostiene che "il mostro di Loch Ness" (come già ironicamente battezzato dai fanesi il tubo emerso in superficie) si sia potuto disancorare solo perché i lavori non erano stati ancora consegnati, chiediamo: il progetto sulla base del quale sono stati effettuati i lavori prevedeva adeguati ancoraggi del "budello" sottomarino?

Se così non fosse, e se i suoi tecnici non avessero verificato l’adeguatezza del progetto da un punto di vista strutturale, allora lui, come primo responsabile, dovrebbe trarne le conseguenze e dimettersi.
Le dimissioni si renderebbero necessarie, non perché ci sia stato l'errore (sbagliare è umano ed i tecnici possono rimediare) ma perché prendere in giro i cittadini è inaccettabile.
Per quanto ci riguarda, abbiamo già chiesto copia del progetto mediante formale accesso agli atti, e non mancheremo di andare a fondo nella questione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2018 alle 15:45 sul giornale del 26 giugno 2018 - 670 letture

In questo articolo si parla di politica, M5S, MoVimento 5 Stelle Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVX4