Dramma a Mondolfo, donna trovata morta sul suo letto: a scoprirla sono stati i vicini di casa

carabinieri di notte Fano 18/06/2018 - Sul suo letto, vestita, con il rosario in mano. E – purtroppo - priva di vita. È stata trovata così una donna di Mondolfo ma originaria di Roma. Non la vedevano uscire da oltre un giorno, così i vicini di casa si sono dapprima allarmati, e poi introdotti nella sua abitazione. Ma per la 59enne non c’era già più niente da fare.

Si tratta di Paola Nadia Zurli, molto conosciuta e stimata nella zona. Era tornata da poco da Grosseto, dove si era recata per lavoro. Viveva sola nella sua casa in via Cavour, a Mondolfo, da almeno dieci anni. Era una donna devota, solidale e aperta verso gli altri. Tanto da lasciare ai vicini una copia delle chiavi della sua abitazione. Una volta dentro, domenica pomeriggio, la tragica scoperta. Subito allertati carabinieri e 118, ma i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

L’ipotesi più accreditata è quella del malore, forse un infarto. Sarà l’autopsia a dare risposte più certe, ma al momento si crede davvero che la morte sia da imputare a cause naturali, anche perché in casa della donna sembra essere tutto in ordine, e gli infissi non presentano segni di effrazione.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com




Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2018 alle 21:50 sul giornale del 19 giugno 2018 - 6564 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mondolfo, redazione, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVJK