Ciclabile interquartieri-Arzilla, il comitato agli ambientalisti: "Sì alla pista, il suo impatto va riconsiderato"

Pista ciclabile 11/06/2018 - Noi del “Comitato Arzilla Viva” vorremmo aggiungere la nostra voce a quelle ultimamente riportate dalla stampa locale. Il Comitato, organizzato in maniera organica nel 2016, con molteplici obiettivi incentrati alla rivalutazione delle zone abitate nelle aree prospicienti l’ultimo tratto del Torrente Arzilla, ed in particolare alle problematiche legate ai rischi idrogeologici (potenziali esondazioni) ed ambientali (qualità delle acque e dell’alveo) di questo ultimo tratto del corso fluviale.

In quest’ottica tra i diversi interventi ritenuti necessari, discussi e prospettati agli amministratori locali (vedi Assemblea con Sindaco e Assessori del 27 giugno dello scorso anno), abbiamo ritenuto prioritaria anche la realizzazione della Pista Ciclabile che da via Trave (termine Nord dell’Interquartieri) confluisce alle spiagge Arzilla e Lido e sulla ciclabile Fano-Pesaro.

Ora che per l’opera si è arrivata alle battute finali che precedono approvazione ed appalto, dopo il solito lunghissimo iter amministrativo, non riusciamo più a concepire come si possa prospettare un rinvio e tanto meno la cancellazione della realizzazione dell’opera stessa. Gli abitanti del nostro quartiere, nonché quelli di Gimarra, non possono assolutamente ritenere accettabile buttare alle ortiche gli sforzi fatti ed il lavoro finora svolto a causa di rilievi che riteniamo veramente poco sostenibili.

I vantaggi che ne derivano dalla realizzazione dell’opera sono da ritenere molto più significativi rispetto al minimo impatto che esercita sull’ambiente, peraltro limitato ad una piccola sezione dell’ultimo tratto degli argini artificiali del torrente; ricordiamo solo alcuni degli importanti benefici legati alla presenza di una tale Ciclabile:

Il prolungamento della ciclabile dell’interquartieri, ad oggi ferma al parcheggio del “Circolo Tennis”, fino alla foce dell’Arzilla, consente di collegare agevolmente aree consistenti di Fano come i quartieri Sant’Orso, San Cristoforo, Centinarola, Fenile, Poderino, Trave, ecc., con le spiagge Arzilla e Lido, la ciclabile per Pesaro, facendo uso della bicicletta, alleggerendo così la pressione sulle modeste aree di parcheggio prospicienti le spiagge, specie in periodo estivo.

Gli abitanti di una grossa parte della nostra città potrà quindi andare al mare in bicicletta, anche di notte, in tutta sicurezza senza più attraversare la pericolosissima statale (una bella tutela per i nostri ragazzi); consente agli abitanti dei quartieri Arzilla e Gimarra di raggiungere agevolmente in bicicletta ed in sicurezza zone importanti della città: cimitero, scuole (licei), via Roma, Passeggi, Interquartieri, anche in periodi invernali, evitando i pericolosissimi Viali Romagna, I° Maggio, privi di ciclabili.

Il Comitato Arzilla Viva ritiene inoltre che la Ciclabile abbia un altro grande vantaggio sullo stesso Torrente: i non pochi Fanesi con scarsa conoscenza di quest’ambiente fluviale cittadino, con ancora accentuati caratteri naturali, potranno apprezzarne l’esistenza, sensibilizzandoli al controllo di questo sistema così delicato e legato agli ecosistemi costieri prospicienti e allo stesso tempo così prossimi al centro storico e di sicuro impatto su importanti comparti produttivi come il turismo.

E’ da prevedere che l’utilizzo della Ciclabile sarà veramente significativo e consentirà a tanti occhi sensibili di aggiungersi ai nostri nel controllo, nella salvaguardia e valorizzazione di quest’angolo della città.

Non dobbiamo poi dimenticare che a soli 10 km, Pesaro ha esteso per diversi chilometri le sue piste ciclabili proprio lungo l’argine del Foglia, valorizzandone l’importanza ambientale. Perché mai noi a Fano certe cose non potremmo permettercele?

Chiediamo quindi a quanti sono impegnati nelle associazioni ambientaliste di meglio valutare gli impatti positivi dell’opera rispetto a quelli esercitati sull’ambiente, peraltro superabili con i previsti ed adeguati ripristini vegetazionali e, ricordiamolo, su un tratto arginale artificiale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2018 alle 12:02 sul giornale del 12 giugno 2018 - 702 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, viabilità, pista ciclabile, Comitato "Arzilla Viva"

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVuj