La terra prima di tutto: Fano Geo, il 19 e 20 maggio la grande festa dell’agricoltura

Fano Geo 2018 14/05/2018 - La terra non passa mai di moda. È questo il grande messaggio di Fano Geo, che quest’anno festeggia la sua 30esima edizione. Un evento che mira a tenere l’agricoltura al centro della scena. Nonostante il clima, le intemperie che rovinano i raccolti, le sterzate dell’economia. La strategie? Interventi concreti, ma anche eventi capaci di fare cultura. Ed ecco che - il 19 e il 20 maggio prossimi - il Codma si trasformerà nel palcoscenico del mondo agricolo. Intramontabile. Nonostante tutto.

Sarà, come sempre, un grande viaggio che parte dal passato per capire il presente e sbirciare il futuro un settore verso cui - forse un po’ a sorpresa - i giovani sembrano mostrare un certo interesse. Dalle antiche tradizioni alle tecnologie di domani: un excursus da non perdere per appassionati e semplici curiosi, tra laboratori didattici, macchinari d’epoca e moderni, animali e tanto altro. La manifestazione è organizzata dalla Proloco di Fano, in collaborazione con la cooperativa sociale Falcineto e con il supporto dell’amministrazione comunale.

Taglio del nastro alle 11 di sabato 19, di fronte a circa 400 bambini delle scuole di Fano, Marotta, Cartoceto e non solo, pronti a toccare con mano tutto ciò che gravita intorno al mondo della terra. Da quel momento, fino alle 21 di domenica 20 – sarà possibile conoscere e acquistare prodotti enogastronomici del territorio, attrezzi per la lavorazione della terra e tanto altro. Fano Geo si presenta, dunque, come una grande vetrina per gli addetti ai lavori, ma anche un modo per diffondere una cultura che non va dimenticata. Una grande opportunità pure per i professionisti del settore, che al Codma potranno anche avviare collaborazioni per restituire l’antico smalto a un comparto che mostra già significativi segnali di ripresa.

I laboratori didattici per i più giovani tentano di creare un ponte tra le tradizioni del passato e un futuro in cui l’agricoltura non dovrà fare da comprimaria. Si deve partire dagli studenti.
L’assessore alle attività economiche e produttive Carla Cecchetelli ha ricordato quanto l’amministrazione creda nello sviluppo del settore, al di là del periodo di sofferenza per via dei cambiamenti climatici, dei fenomeni atmosferici e degli altri “nemici” del raccolto. “Tra le priorità – ha detto - c’è quella di agevolare gli under 40 che vogliono investire nell'agricoltura biologica. Ma Fano Geo è anche un momento ludico per avvicinare i giovanissimi, forse troppo presi dal virtuale e poco dal reale”.

Durante il weekend sarà possibile assistere anche alle dimostrazioni cinofile e a quelle sui rapaci. La fattoria didattica, invece, consentirà di comprendere la reale utilità degli animali nel settore agricolo. Tra i momenti più attesi anche il “battesimo della sella” - a cura delle giacche verdi - e l’esibizione dei cani del Gruppo cinofilo provinciale (delegazione Enci). Sul posto anche gli amatissimi cani - alaskan malamute e shiba - dell’allevamento “Del Biagio”.

È il 30esimo anniversario, e tra gli organizzatori c’è aria di festa. “Quest’anno siamo particolarmente soddisfatti - ha detto il presidente della Proloco di Fano Etienn Lucarelli -, perché celebriamo un traguardo importante per quella che è diventata la manifestazione del settore più significativa della provincia. Rispetto a trent’anni fa i tempi son cambiati. Il settore, quella volta, andava forte. Ma le tradizioni restano, e vanno raccontate”. Dello stesso parere anche il sindaco di Fano Massimo Seri, secondo cui il legame con la terra resta sempre d’attualità, anche grazie al coinvolgimento dei giovani e al grande lavoro dei volontari che fanno sì che Fano Geo diventi ogni anno una realtà.

La festa agricola, poi, proseguirà lì dove gioca in casa: direttamente nei campi. Martedì 23 maggio, alle ore 15, avranno inizio le “Giornate del grano 2018”, con le visite organizzate dal Consorzio agrario adriatico e da Syngenta. Al via anche le prove di aratura, raffinatura e semina a cura delle ditte Agri Ubaldi, Massey Ferguson, Fendt e della Cooperativa agricola Falcineto. La settimana dedicata ai campi terminerà con la 39esima Festa della mietitura, in programma per il 26 e 27 maggio, ma anche per il 2 e 3 giugno. Dove? Al Falcineto Park, per un appuntamento che quest’anno verrà prolungato di una settimana per celebrare i 70 anni della Cooperativa Falcineto, tra esposizioni di mezzi e attrezzature - sia moderne sia d'epoca -, rievocazioni della falciatura e della trebbiatura, balli, dimostrazioni di danza sportiva e giochi del passato come la morra. Il tutto verrà anticipato dalla serata speciale dal titolo “A Tavola col cibo”, in programma per venerdì 18 maggio alle 19 a Villa Adelaide, in località Chiaruccia. Per prenotazioni chiamare il numero 339-5828551 oppure scrivere a info@prolocofano.it.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com






Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2018 alle 16:07 sul giornale del 15 maggio 2018 - 1002 letture

In questo articolo si parla di animali, attualità, fano, redazione, agricoltura, fano geo, Pro Loco Fano, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUwB