Il Bastione Sangallo all’insegna della continuità: riconfermata la gestione degli ultimi due anni e mezzo

19/02/2018 - Oltre le polemiche, oltre il sudore dei volontari, oltre le voci contrastanti della politica. Il Bastone Sangallo resta nelle mani di chi l’ha gestito per metà quinquennio. L’associazione che prende proprio il nome del monumento comunale situato di fronte alla stazione ferroviaria ha infatti vinto il bando del Comune di Fano. Aggiudicandosi, così, la gestione del Bastione anche per i prossimi tre anni. A rispondere all’appello sono state soltanto in due: l’Associazione Bastione Sangallo e Work in progress. Alla fine, il punteggio è stato di 56,5 a 50,5 a vantaggio dei “veterani”.

Sembra essere “continuità”, dunque, la parola d’ordine per le attività attese nell'immediato futuro. Ed è proprio ciò che desiderano i ragazzi dell’associazione che l’ha spuntata. Il cofondatore Federico Pierleoni lo aveva messo in chiaro: “In caso di vittoria vorremmo continuare sulla stessa rotta tracciata in questi anni”. L'auspicio è quello di proseguire con un Bastione idealmente al servizio della città. Negli ultimi due anni e mezzo, grazie all’associazione che l'ha gestito - e che continuerà a gestirlo - il monumento è diventato un importante luogo di aggregazione. Oltre 350 gli eventi all’attivo, spesso all’insegna della musica, gratuiti e frutto dell’impegno di tanti volontari. Il loro sudore continuerà a essere determinante.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com






Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2018 alle 12:56 sul giornale del 20 febbraio 2018 - 791 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aROM