Una giornata internazionale saluta il Carnevale di Fano 2018

11/02/2018 - Il Carnevale di Fano cala il tris, anche la terza domenica è stata baciata dal sole e dalla grande affluenza. Anche i varchi con le zone pre-filtraggio hanno funzionato senza creare troppi disagi alle tante persone che sono venute ad assistere l’ultima domenica di sfilate.

I varchi sono stati chiusi in 2 occasioni: dalle 15.17 alle 15.42 e dalle 16.05 alle 16.21, con un’ottima risposta della gente che ha atteso il poco tempo necessario per entrare al Carnevale, in maniera composta e ordinata.

Una giornata dal sapore internazionale con delegazioni cubane, ucraine e georgiane che, dopo essersi esibite durante la mattina, hanno preso parte alla sfilata colorando ancor di più il sambodromo fanese. Dj Polìn e il Gran Caribe Staff, il gruppo Pegate con Jorge Herrera, il Gruppo Latin Forever e la Las Chicas Caramelo Band, assieme a la Rumba de Medelyn hanno dato un tocco sudamericano apprezzatissimo dai presenti. Assieme a loro le tante mascherate, i giganti di prima e di seconda categoria e i tantissimi palchi mascherati, sono stati il mix perfetto per una giornata di chiusura davvero spettacolare.

“Non ci sono parole per questa giornata – ha commentato la presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli – il popolo del Carnevale ha risposto alla grandissima e questa è la cosa più importante”

Le sfilate pomeridiane sono state anticipate da Gymnestrada mascherata a cura dell’Olympia Cuccurano di Silvia Tecchi con il “1° Trofeo Creatività” evento a connotazione sia sportiva che folkloristica. Momento al quale hanno partecipato gruppi di atlete provenienti da Molise, Campania, Emilia Romagna e Marche che operano all’interno delle attività GPT (ginnastica per tutti) della Federazione Ginnastica d’Italia. Le atlete si sono esibite davanti ad una “giuria di qualità” composta da esperti nazionali ed internazionali della sezione GPT e membri dell’Ente Carnevalesca. Carnevale di Fano che ha dato spazio anche alla lotta contro la violenza sulle donne. Alle 14.30 via al One Billion Rising, flash mob organizzato dall’assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con l'Ente Carnevalesca, l'ASD Olympia con un ringraziamento particolare a Silvia Tecchi per la dedizione, la preziosa presenza della cantante Clarissa Vichi, e l'entusiasta partecipazione di diverse associazioni cittadine e non solo, con il coordinamento generale di Sara Cucchiarini.

Protagonisti indiscussi, ancora loro, i carri di prima categoria: La Calunnia è un venticello, La gazza ladra, Vacanze renziane e Saldi di fine stagione che per l’ultima volta nel 2018 hanno sfilato lungo viale Gramsci, salutando il Carnevale più antico d’Italia. A bordo dei giganti di carta pesta anche Tatiana Previati, cantante pop lirica e voce ufficiale della Nazionale Italiana Cantanti. Di seguito anche i carri di seconda categoria con le novità di quest’anno, El Vulón, il Pesce Azzurro Show e I Giovani: Colore e Motore del mondo opere apprezzatissime dal pubblico del Carnevale e le tante mascherate. Grazie ad una collaborazione con il Corriere Adriatico, quest’anno i lettori hanno potuto decretare i propri carri e mascherate preferite. Per quanto riguarda la prima categoria, il carro più apprezzato dai lettori è stato La Calunnia è un venticello, opera realizzata dall’associazione Carristi Fanesi su bozzetto di Pierluigi Piccinetti. La seconda categoria è stata vinta dal Pesce Azzurro Show, da un idea e progetto di Mauro Chiappa e realizzato da Fantagruel, mentre per le mascherate ha vinto “Che emusion” realizzata dal Laboratorio Geniale.

Un giro del getto particolarmente copioso (lanciati circa 80 quintali di cioccolato, della ditta Rovelli di Rimini) e uno splendido giro della Luminaria, hanno chiuso la sfilata. Alle 18.00 la festa si è spostata in piazza con la grande esibizione di Tatiana Previati, la dimostrazione di scherma con spade laser dell’associazione Saber Academy di Pesaro. Combattimenti liberi con tra allievi e maestri che si sono cimentati in vari stili. Tra i momenti più attesi, la premiazione dei palchi mascherati migliori della giornata. Ad aggiudicarsi 15 biglietti viaggio messi a disposizione da Tuquitour, sono stati “I Bambini Arabiti” della scuola Cuccurano (Palco 41-42), un bellissimo omaggio alla storica Musica Arabita. Il secondo premio, 15 ingressi per i parchi Costa Edutainment, sono andati a “Quelli dietro l’albero” (palco 48). La giornata si è conclusa con l’esibizione degli Shampoo che hanno fatto scatenare piazza XX Settembre.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2018 alle 19:39 sul giornale del 12 febbraio 2018 - 393 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, carnevale, carnevale di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRAY