Messa in piega a sbaffo da una parrucchiera di Senigallia: giovane fanese denunciata per truffa

09/02/2018 - Il taglio, la piega. E poi la fuga. È di Fano la ragazza che pochi giorni fa si è presentata nel salone di una parrucchiera di Senigallia, si è fatta bella e poi se n’è andata senza pagare. La ricevuta, di circa 100 euro, è rimasta nelle mani della titolare. Che però ha rintracciato la giovane e l’ha denunciata.

Si è fatta sistemare i capelli, ha richiesto persino le mèches e una maschera di bellezza. Un servizio completo che la 25enne fanese ha pensato di non pagare. Dopo essersi rifatta il look, è uscita dal salone e non è più tornata. La scusa? “Vado a prendere il bancomat in macchina”. Si è allontanata per recuperarlo, ma poi non si è più fatta vedere.

A incastrare la ragazza è stato il fatto di aver preso appuntamento con la parrucchiera prima di presentarsi. Alla titolare è bastato ritrovare il suo numero di telefono per rintracciarla e poi raccontare l’accaduto alle forze dell’ordine. La giovane fanese è stata così denunciata per truffa.


di Simone Celli
redazione@viverefano.com




Questo è un articolo pubblicato il 09-02-2018 alle 16:31 sul giornale del 10 febbraio 2018 - 1480 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, senigallia, parrucchiera, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRxM