Alma Juve e la strada verso la salvezza

09/01/2018 - Così come per la Serie A, anche la C sta conoscendo a gennaio un periodo di riposo. I riflettori si riaccenderanno il prossimo 20 gennaio con la ventiduesima giornata. L'Alma Juve Fano ha chiuso il 2017 in chiaro scuro.

Se da una parte aver strappato un punto alla capolista Padova può essere motivo d'orgoglio, dispiace aver sciupato l'occasione del colpaccio. I veneti infatti hanno pareggiato soltanto al 46' minuto del secondo tempo grazie ad un rigore molto contestato per un fallo di braccio in area di Eklu.

La nostra compagine è ancora in fondo alla classifica, davanti soltanto al Modena che è stato escluso proprio dal girone B della Serie C a causa delle gigantesche problematiche societarie. La strada verso la salvezza è ancora dunque molto in salita. Al momento la quota da raggiungere sarebbe 21 ma i granata invece di punti ne hanno 14, quindi un terzo in meno. Sette punti da recuperare su Ravenna, Teramo e Vicenza oltre al Santarcangelo che si trova a quota 19.

Una rincorsa non facile ed il primo ostacolo da affrontare non rientra indubbiamente nei match sulla carta facile. Il Fano infatti farà visita al Pordenone. La squadra friulana ha impressionato tutti negli ottavi di Coppa Italia: contro l'Inter è uscita soltanto ai calci di rigore e per di più nella fase ad oltranza.

Gli uomini allenati da Leonardo Colucci però proprio dopo quell'impresa hanno subito in campionato due sconfitte consecutive contro Renate ed il già citato Santarcangelo. Se il calendario fosse stato più favorevole al Fano e avesse anticipato la sfida contro i ramarri a dicembre forse si poteva dare la caccia al codice bonus dato psicologicamente dal palese affrancamento del Pordenone dopo essere stato protagonista nella scala del calcio. Il riferimento è ovviamente allo stadio San Siro di Milano.

Tra Pordenone e Fano c'è poi un altro campo di battaglia: il calciomercato. Stando infatti alle ultime indiscrezioni, i friulani avrebbero messo nel mirino Andrea Lazzari, arrivato soltanto ad inizio ad ottobre nella rosa granata. Lazzari, classe 1984, è un centrocampista d'esperienza che ha militato in squadre importanti come Cagliari, Udinese, Fiorentina ed Atalanta e visto il buon rendimento in questi mesi con dodici presenze in campionato, era facile prevedere che sarebbe divenuto oggetto del desiderio di altre squadre di Serie C se non anche di B. La speranza dei tifosi fanesi è che Lazzari possa rimanere e dare un apporto importante per arrivare alla salvezza ma non sarà facile respingere le tante offerte che stanno arrivando proprio in questi ultimi giorni.

Sul fronte degli arrivi invece si parla proprio nelle ultime ore del possibile ingaggio del giocatore brasiliano Adriano Mezavilla della Reggina che potrebbe andare a sostituire Lazzari proprio in mezzo al campo. Bisogna battere la concorrenza della Juve Stabia ma le ultime indiscrezioni di mercato sembrano sorridere al Fano per la buona riuscita dell'acquisto.

Tornando al campionato, subito dopo il Pordenone, per il Fano ci sarà, questa volta in casa, il FeralpiSalò che attualmente viaggia spedito in quarta posizione in classifica ma dopo l'ottima prova contro il Padova ci si augura che l'Alma Juve continui ad essere una vera e propria castiga grandi.





Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2018 alle 21:08 sul giornale del 10 gennaio 2018 - 462 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQw7