Mondolfo: Lucchetti, "Sui giardini di via Meroni c'è in ballo la sicurezza dei bambini"

23/10/2017 - Siamo costretti a tornare sui giardini pubblici di Via Meroni a Mondolfo per salvaguardare i nostri bambini.

A seguito di una nostra interrogazione depositata il 12/4/2017 che riguardava la sistemazione del giardino pubblico di Via Luigi Meroni ed in particolare richiedeva sin da subito l'installazione di una barriera fisica per impedire ai piccoli fruitori del giardino di precipitarsi inavvertitamente e senza controllo sulla sede stradale, il 04/05/2017 in consiglio comunale l'assessore competente Lucia Cattalani, assicurava la predisposizione di una delimitazione dell'area come elemento a maggior sicurezza dei piccoli utenti del parco giochi, ma, ad oggi, di quello promesso dall'assessore nulla è stato fatto”.

Lucchetti molto infastidito del pressapochismo dell'assessore: ''Ho depositato l'interrogazione ad Aprile perché i giardini pubblici sono molto frequentati nel periodo estivo, i primi di Maggio ho avuto assicurazioni scritte da parte dell'assessore, quindi ho pensato (imprudentemente però) che prima della bella stagione si potesse installare la delimitazione promessa che preservava dai rischi i piccoli fruitori del parco, invece ad oggi, e siamo a fine Ottobre, nulla è stato fatto. Capisco che assecondare le richieste della minoranza sia complicato, ma in questo caso si tratta di una questione di sicurezza dei più piccoli: la siepe che delimitava il parco giochi e che rappresentava un ostacolo naturale e una delimitazione per i piccoli fruitori del parco, nel corso degli anni si è notevolmente ridotta e può capitare che un bimbo per seguire il pallone o per scappare dai compagni si ritrovi in mezzo alla sede stradale. L'estate è passata indenne, ma per quanto tempo ancora dobbiamo aspettare per un intervento che di per se ha un costo irrisorio?''

Lucchetti perplesso per aver forse sbagliato strategia: ''Con questa amministrazione, non serve a nulla fare interrogazioni in consiglio comunale o andare a parlare direttamente con gli amministratori: se si vuole ottenere qualcosa basta fare una polemica su Facebook. A Settembre ne abbiamo avuto la prova provata: Il 14 Settembre l'esecutivo fa emettere l'ordinanza 122/17 che stabilisce il ritorno solo il mercoledì dei parcheggi sul lungomare, a questo punto si innesca una polemica infinita su Facebook tanto che l'esecutivo “è costretto” a far emettere una seconda ordinanza la 128/17 che stabilisce che i parcheggi sul Lungomare sono permessi tutti i giorni e non solo il mercoledì. Visto come ragiona questa maggioranza, alle famiglie che mi hanno chiesto di scrivere al comune per preservare l'incolumità dei loro piccoli, dovevo suggerire di innescare una polemica su Facebook e forse il problema sarebbe stato risolto prima dell'estate. Io capisco tutto, ma quando c'è di mezzo l'incolumità dei più piccoli, forse bisognerebbe spegnere Facebook ed ascoltare il grido di allarme dei nostri concittadini!!''


da Massimiliano Lucchetti

capogruppo Lista Unica






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2017 alle 18:40 sul giornale del 24 ottobre 2017 - 432 letture

In questo articolo si parla di politica, massimiliano lucchetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOfX





logoEV