Mondolfo: i consiglieri PD al sindaco Barbieri, “Ti sei dimenticato del centro storico"

10/10/2017 - A seguito di alcuni lavori in corso nel centro storico di Mondolfo da parte di ditte specializzate nella telefonia, intervengono i consiglieri Dem Lucchetti e Silvestrini, per denunciare quello che reputano uno stato di totale abbandono in cui viene lasciato dalla Giunta Barbieri il centro storico di Mondolfo.

“In campagna elettorale avevano gridato ai quattro venti che con loro in Comune il centro storico di Mondolfo sarebbe stato riqualificato e che non sarebbero stati permessi scempi di sorta: crediamo che i fatti siano ben diversi”. Lucchetti e Silvestrini sono amareggiati di quanto si vede: “Basta fare due passi nella parte centrale del centro storico a Mondolfo, come in Via La Torre, per vedere in che stato è il manto stradale, per non parlare della Piazza del Comune. Come Giunta Cavallo avevamo previsto importanti lavori di riqualificazione alla piazza, dopo aver opportunamente operato per il rifacimento totale anche di Piazza Kennedy a Marotta (oggi Piazza dell’Unificazione), portato rapidamente a termine. E invece? Andate in piazza a Mondolfo e giudicate direttamente, con tanti sampietrini sostituiti da pezze di asfalto e con molte delle luci a pavimento non funzionanti. Ma adesso c’è di più”.

Sono un fiume in piena i consigliere Lucchetti e Silvestrini: “Stiamo ora assistendo ai lavori da parte di imprese telefoniche che hanno collocato davanti alle mura castellane, nel tratto di Via Mazzini, “il fosso” come lo chiamano i mondolfesi, e all’ingresso di Via XX Settembre, vicino allo sferisterio, due armadietti per la telefonia, pare necessari per la fibra. Noi siamo favorevoli a che la fibra arrivi a Mondolfo, ma chiediamo il rispetto per il centro storico, e che gli armadietti, come in tanti centri storici d’Italia, vengano messi in luoghi nascosti e non in bella vista. Chi vorrebbe accanto all’ingresso di casa questi cassoni di plastica? E giungiamo così al caso che, addirittura, un armadietto è stato posto alla base del campanile della chiesa di San Sebastiano a Mondolfo, proprio in bella vista. Noi speravamo che l’esecutivo targato Barbieri, forte dei suoi proclami, continuasse nell’opera di miglioramento del centro storico da noi intrapresa e invece, dopo più di un anno dall’insediamento si sono visti molti interventi sui social ma pochi lavori e, anzi, ora che i lavori ci sono, vanno proprio nella direzione opposta alla riqualificazione di quello che noi vogliamo sia e rimanga uno dei borghi più belli d’Italia.

Chiediamo al Sindaco Barbieri e ai suoi assessori di uscire dal palazzo e verificare di persona quanto i loro uffici forse autorizzano o cosa le imprese telefoniche e i privati fanno e che il centro storico non sia terra di nessuno. I regolamenti comunali e le leggi ci sono e, insieme al buon senso, vanno applicati. Ora chiediamo che questi armadietti vengano rapidamente rimossi, e si agisca per migliorare il centro storico”.


dai Consiglieri Comunali del Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2017 alle 19:48 sul giornale del 11 ottobre 2017 - 704 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, partito democratico, comune di fano, consiglieri comunali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNQd