Cecchetelli smentisce Giuliani di Confartigianato: ''L'aumento della Tari deliberato nel 2011''

L’Assessore al Bilancio del Comune di Fano Carla Cecchetelli Fano 17/09/2017 - “La percentuale di gettito a carico dell’utenza non domestica è del 43% dal 2011, quindi prima dell’insediamento dell’attuale amministrazione comunale”.

Con una nota congiunta, l’assessore ai Tributi, Carla Cecchetelli e la direzione di Aset Spa, rispondono alle dichiarazioni rilasciate dal segretario di Confartigianato Andrea Giuliani il quale, tramite la stampa, ha dichiarato che “l’amministrazione Comunale, senza concertare nulla con le associazioni di categoria, ha alzato la percentuale di gettito a carico dell’utenza non domestica”.

Secca smentita quindi da parte dell’assessore e della municipalizzata che ricordano a Giuliani come lo scatto dal 42 al 43% sia stato deliberato ben 6 anni fa.

“La variazione – continua Carla Cecchetelli – era inoltre stata fatta con il massimo della chiarezza come indicato nel Dpr 158/99 e per verificare la questione è sufficiente reperire la delibera del 2011”.

Infine l’assessore smentisce anche le dichiarazioni di Giuliani il quale afferma che “Fino a qualche anno fa, la ripartizione era 30% per le utenze non domestiche e 70% per quelle domestiche”, poiché già dal 2003, quando il Comune di Fano ha individuato Aset quale soggetto gestore, la ripartizione era del 40% per le utenze non domestiche del 60% per le utenze domestiche. “L’assessorato ai Tributi è sempre attento alle problematiche rivolte alle imprese – conclude l’assessore Cecchetelli - e ha sempre concertato, qualsiasi variazione con le associazioni di categoria”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2017 alle 16:47 sul giornale del 18 settembre 2017 - 426 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, comune di fano, assessore al bilancio, Carla Cecchetelli, TARI

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM7H





logoEV