Bacchiocchi (PD): ''L'aumento della Tari è opera della giunta Aguzzi''

Alberto Bacchiocchi Fano 17/09/2017 - Puntuale come il miglior orologio svizzero, è arrivato il comunicato stampa di tutto il centro destra, che prendendo spunto da un post su Facebook del responsabile di Confartigianato Fano, denuncia l’aumento della Tari dal 40% al 43%.

Effettivamente l’aumento di questa tassa c’è stata ed è un aumento esagerato, sconsiderato senza la minima attenzione nei confronti delle imprese, che rischia di affossarle definitivamente, e soprattutto non concertato con le associazioni di categoria. UNA VERGOGNA!!

C’è solo un piccolo particolare, che il centro destra si è scordata di dire: che l’aumento della Tari l’hanno fatto loro.

Sì avete capito bene, l’aumento della Tari è avvenuto proprio sotto la giunta Aguzzi, quando il centro destra era al governo della città: il primo aumento avvenuto nel 2006 (prima giunta Aguzzi) passando dal 40 al 42 per cento e il secondo, dal 42 al 43 per cento, nel 2011 (seconda giunta Aguzzi) !!

Restiamo quindi basiti con quanta leggerezza e demagogia l’opposizione tenti di cavalcare qualsiasi questione e polemica, strumentalizzandola politicamente, salvo poi tornargli indietro come un boomerang come in questo caso.

E soprattutto ci chiediamo dov’erano questi paladini delle imprese quando nel 2006 e 2011 la loro amministrazione aumentava le tasse? E se anche fosse che la Tari fosse stata aumenta nel 2017, perché non l’hanno denunciato nel momento dell’approvazione del bilancio? È la chiara dimostrazione di come fare opposizione senza nemmeno leggere le delibere, immaginate un po’ come hanno governato!


da Alberto Bacchiocchi
capogruppo Pd Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2017 alle 16:40 sul giornale del 18 settembre 2017 - 378 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, partito democratico, Pd Fano, Alberto Bacchiocchi, TARI

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM7G