Al Tag Hotel sono stati premiati i vincitori del Concorso Home Done

12/09/2017 - Venerdi 8 settembre 2017 presso il TAG HOTEL di Fano si è tenuta la premiazione del concorso Home Done, indetto in primavera dalla Ac Engineering con la collaborazione di Youandhome e Beidea, che ha visto la partecipazione di progettisti da tutta Italia per la Costruzione Residenziale singola o aggregata in più esemplari, su di un piano, in eps Armato.

Il potenziale creativo e costruttivo degli innovativi pannelli in Eps armato, brevettati dalla Ac Engineering, sono stati al centro di questo concorso che è culminato nella giornata di venerdi scorso in una mattinata di premiazione, organizzata in collaborazione con lo Studio Creativo e Web Agency di Fano PluraleCom che ne ha coadiuvato la comunicazione.

"L'unico limite della tecnologia Home Done è la fantasia" così Angelo Candiracci, presidente Ac Engineering, ha ben sintetizzato il potenziale costruttivo del modulo Home Done che ha rappresentato la sfida progettuale di tutti i partecipanti.

I sei finalisti presenti all'evento erano:

Enzo Eusebi – Fabio Varese – Yuri Consorti – Chiara Macari – Antonella Scarponcini Fornaro – Diletta Roncacè con il progetto The Frame;

Francesco Pavesi – Francesco Manfredi con il progetto Lego System;

Giuseppe Curcio – Fabiola Curcio – Federico Figuccia – Patrizia La Corte – Mirko Lo Faso con il progetto Casa Kit;

Marco Francesco Funari – Giada Penna – Raffaella Caruso con il progetto Plus Light Project Issue;

Edward Romano con il progetto Resort Done;

Valentina Bigi con il progetto Taglio di Colore.

A presiedere l’evento e a decretare il vincitore: Angelo Candiracci, presidente Ac Engineering, Andrea Colini, Omero Bassotti, il vice sindaco Stefano Marcheggiani e Martina Mercanti.

Ad essere premiato è stato il progetto Resort Done di Edward Romano, che ha interpretato il modulo abitativo Home Done in diversi contesti sociali e geografici.

Un momento importante, al di là del concorso, per parlare di emergenza abitativa e sicurezza costruttiva in zone ad alto rischio di catastrofi naturali o in zone in cui diversi fattori sociali e ambientali hanno causato problemi abitativi, problemi quanto mai attuali come sottolineato da Stefano Marcheggiani.







Questo è un articolo pubblicato il 12-09-2017 alle 10:50 sul giornale del 13 settembre 2017 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, redazione, vivere fano, articolo, Maria Luna Genzano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMVH