Fano: violenta e abbandona in strada una ragazza, arrestato marocchino di 43 anni

Polizia di notte 13/07/2017 - Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Fano ha tratto in arresto uno straniero di nazionalità marocchina per i reati di sequestro di persona e violenza sessuale ai danni di una14enne.

Il fatto risale alla nottata fra domenica e lunedì scorso, allorchè giungeva al 113 la segnalazione di un fanese che, transitando lungo la via Flaminia, all'altezza di Rosciano, aveva notato una ragazza in mezzo alla carreggiata che chiedeva aiuto agli automobilisti in transito, correndo il rischio di essere investita. Fermatosi e resosi conto dello stato di forte shock della giovane, sanguinante per una ferita ad un braccio, allertava la Polizia di Stato.

Giunto sul posto l’equipaggio di una volante, venivano esperiti i primi accertamenti mirati a ricostruire l’accaduto. Emergeva così che la ragazza poco prima era stata fatta oggetto di un'aggressione a sfondo sessuale da parte di un nordafricano, iniziata alla stazione ferroviaria, poi culminata all'interno di un vicino casolare abbandonato. Mentre la giovane veniva trasportata al pronto Soccorso, i poliziotti raggiungevano l'immobile, una costruzione fatiscente nascosta dalla folta vegetazione, ubicata vicino alla via Flaminia e con l'ausilio della pattuglia dell'Arma dei Carabinieri della Stazione di Fano, accedevano all'interno, rintracciando il sospetto, un 43enne di nazionalità marocchina, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia.

L'uomo veniva tratto in arresto dai poliziotti e condotto presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi. Il provvedimento restrittivo veniva convalidato nella giornata di ieri dall’Autorità Giudiziaria, che contestualmente disponeva la custodia cautelare in carcere. La giovane veniva dimessa dall'Ospedale con un referto di alcuni giorni per le ferite riportate.





Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2017 alle 18:53 sul giornale del 14 luglio 2017 - 2879 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, polizia di notte

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLdC