Mondolfo: 19enne arrestato in flagrante per furto in un supermercato

Carabinieri 550 17/04/2017 - Sabato pomeriggio i Carabinieri di Mondolfo hanno arrestato il 19enne B.O., di origini italiane, residente nella provincia di Reggio Emilia, responsabile, con due complici, di un furto aggravato ai danni del supermercato “SI CON TE” di Mondolfo.

Nel pomeriggio, un uomo ed una donna di mezza età, si sono avvicinati all’addetto di una delle casse del supermercato e con la scusa di chiedere informazioni circa un prodotto alimentare hanno indotto il cassiere a seguire i due nelle corsie del negozio. Nel frattempo il giovane B.O. con un passe-partout ha aperto velocemente la cassa impossessandosi delle banconote contenute per un importo di circa 1.300,00 euro.

Sembrava fatta, ma l’azione non è sfuggita al marito della titolare del supermercato il quale, nel preciso momento in cui avveniva il furto dei contanti si trovava a visionare le immagini video del circuito installato presso il negozio. Accortosi del furto il marito della titolare, senza lasciarsi prendere dal panico, ha informato rapidamente la moglie di quanto accaduto e con fare tranquillo, in compagnia di altri dipendenti, ha raggiunto il giovane B.O. fuori dal supermercato, invitandolo a seguirlo nel negozio mentre i due complici si avvicinavano a loro volta, fingendo di non conoscere l’autore del furto.

Questi ultimi invitati ad attendere l’arrivo dei carabinieri si sono dati alla fuga prima a piedi e poi a mezzo di una BMW serie 1 di colore grigio metalizzato della quale diversi testimoni sono riusciti ad annotare la targa. Al tempestivo arrivo dei Carabinieri di Mondolfo, B.O. consegnava la somma contante che corrispondeva perfettamente a quanto registrato nella cassa del supermercato. L’autore del furto sottoposto a perquisizione da parte dei Carabinieri è stato trovato in possesso di numerosi passe-partout evidentemente utili ad aprire le varie marche dei registratori di casse.

Tra queste chiavi vi era quella utilizzata per aprire la cassa del supermercato mondolfese. Dalle successive indagini i militari accertavano che B.O. sebbene così giovane d’età, aveva a proprio carico altri arresti e denunce per furti effettuati con la stessa tecnica criminosa. Lo stesso dichiarato in arresto, ha trascorso la giornata di Pasqua detenuto all’interno delle celle del Comando Compagnia Carabinieri di Fano. Nella mattinata di lunedì, B.O. su ordine del Sost. Procuratore della Repubblica di Pesaro, è stato tradotto davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Pesaro per la convalida dell’arresto.

Il Giudice esaminate le prove e sentiti i Carabinieri che avevano operato l’arresto lo convalidava. Lo stesso B.O. assistito dal proprio difensore di fiducia ha patteggiato una pena a mesi sei di reclusione pena sospesa, quindi è stato rimesso immediatamente in libertà.

Sono tuttora in atto indagini finalizzate alla identificazione dei due complici della persona arrestata, una donna di circa 40-45 anni, capelli neri lunghi, raccolti con una coda, carnagione scura, ed un uomo di età circa 30-35 anni carnagione scura vestito con una tuta grigia sul conto dei quali si sta verificando l’utilizzo della autovettura utilizzata per la fuga e sono state diramate le immagini video acquisite all’interno del super mercato nel momento in cui veniva compiuto il reato.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2017 alle 20:41 sul giornale del 18 aprile 2017 - 2037 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mondolfo, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIxp