Minorenne arrestato alla stazione, in tasca 200 grammi di marijuana

05/04/2017 - I carabinieri della radiomobile di Fano, durante uno degli abituali controlli che effettuano alla stazione ferroviaria, hanno osservato lungo la banchina un giovane con atteggiamento sospetto.

Avvicinandosi, inoltre, hanno notato un particolare rigonfiamento sia nella tasca che all’altezza della patta dei pantaloni. Chieste spiegazioni il giovane resisteva fino a che non ha estratto dalla tasca l’oggetto anomalo rivelatosi un bilancino di precisione.

A quel punto i carabinieri hanno deciso di accompagnare il ragazzo negli uffici della vicina caserma per effettuare una perquisizione più approfondita. Vistosi alle strette il giovane, dopo aver frugato negli slip, ha estratto e consegnato spontaneamente un involucro contenente 240 grammi di marijuana già pronta per essere ceduta in piccole dosi. La perquisizione, estesa nell’abitazione dei genitori a Fossombrone, non ha però fatto rinvenire altro stupefacente.

Il ragazzo, 17enne incensurato cittadino italiano di origini marocchine, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto al centro di prima accoglienza presso il Tribunale dei minori delle Marche in attesa del giudizio di convalida.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2017 alle 00:00 sul giornale del 05 aprile 2017 - 1064 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, fossombrone, Sara Santini, articolo, minorenne arrestato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH05