Coltiva marijuana in casa e spiega ai carabinieri il corretto funzionamento della serra, arrestato

I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestano un 45enne fanese per coltivazione di marijuana.

I militari, impegnati in un posto di controllo notturno in via Flaminia, hanno infatti intimato l’alt all’auto condotta dal 45enne fanese che, alla richiesta di esibire la patente, ha dichiarato di averla dimenticata a casa. Così i carabinieri hanno provveduto ad effettuare la verifica attraverso la banca dati, appurando che la patente di guida del fanese era scaduta da diversi mesi.

Tuttavia, vista l’insistenza dell’uomo, i militari hanno voluto approfondire la questione e lo hanno accompagnato a casa. Una volta all’interno dell’abitazione, non solo non hanno trovato traccia del documento di guida ma hanno avvertito un odore conosciuto, simile a quello emesso dalle inflorescenze essiccate della pianta di marijuana.

Pertanto, dopo aver esternato i propri sospetti e, con non poche resistenze, ricevuto in consegna dall’uomo un barattolo contenente marijuana, i militari hanno proceduto con la perquisizione domiciliare.

Al termine dell’operazione, avendo rinvenuto altri barattoli, materiali per il confezionamento e bilancini di precisione, oltre una serra in materiale argentato riflettente dotata di sistema di riscaldamento e di aereazione regolati da termometri ed igrometri digitali, al cui interno vi erano diverse piante con diversi gradi di crescita, i militari hanno tratto in arresto in flagranza di reato per coltivazione di sostanze stupefacenti il 45enne fanese.

L’uomo, attualmente disoccupato ma da sempre giardiniere, che durante la perquisizione domiciliare ha spiegato ai militari, con precisione e malcelato orgoglio, il funzionamento della serra, la provenienza delle attrezzature, le diverse tipologie di coltivazioni, i metodi di coltivazione più efficaci ed i terricci e i concimi più appropriati, si trova ora in regime degli arresti domiciliari.

La droga, pari a 700 grammi di marijuana essiccata, le piante germogliate e tutti i materiali rinvenuti sono stati sequestrati.







Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2017 alle 19:36 sul giornale del 17 febbraio 2017 - 2681 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, carabinieri, Sudani Alice Scarpini, carabinieri di fano, articolo, coltivazione di marijuana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aGwL





logoEV