Sanità, Pierpaoli (Fano Città Ideale): 'Ennesima presa in giro e nulla di concreto per la tutela del cittadino'

Dana Pierpaoli (Fano Città Ideale) 14/02/2017 - Continua la presa in giro dei cittadini fanesi e della nostra provincia da parte del partito democratico & company in merito al diritto alla salute sancito dall'art.32 della costituzione.L'ipocrisia e la sfrontatezza di coloro che c'amministrano sia a livello regionale,provinciale e comunale non ha un limite!

Non e' sufficiente che la Regione accelerando gli ultimi step per la costruzione di una cattedrale di cemento,ossia l'ospedale di Pesaro a Muraglia-come se non si sapesse da dieci anni or sono che questa fosse la volontà politica- continui a spogliare dei servizi il nostro nosocomio aprendo la strada ed investendo risorse economiche pubbliche per preparare la strada al privato nella nostra città,ma ci vogliono pure far credere che sono salvatori della sanità fanese e provinciale ,facendo passare il messaggio che s'impegneranno con equilibrio per lasciare "almeno"un pronto soccorso che arrivi a curare fino ai codici rossi ed un centro diagnostico per tutelare le prestazioni quotidiane dei pazienti,in poche parole un poliambulatorio ed un cronicario con un pronto soccorso,per tutto questo si può pronunciare una sola parola: vergogna.

Ben venga, invece anche se tardiva la proposta del patto di Piagge appoggiata da un gruppo di sindaci e da una larga parte politica sia a livello comunale che provinciale con la quale si richiede la revisione del Piano Sanitario regionale 2012-2014 ormai scaduto ed un sistema policentrico che prevede la tutela della salute dei cittadini, ma come lista civica,come da sempre dichiarato in più sedi e mezzo stampa  riteniamo che il percorso per la salvezza del nostro diritto alla salute possa cominciare solamente con due azioni da attuare a livello regionale e cioè con l'attribuire la personalità giuridica all' Area Vasta consegnando così ai sindaci ed ai territori uno strumento concreto per muoversi ed in secondo luogo con l'abolizione dell'azienda Marche Nord.

Non siamo ipocriti e ci rendiamo conto che questa purtroppo non è la volontà politica di chi amministra attualmente ed in passato, però non vogliamo renderci complici di questo progetto di depauperamento e perdita dell'ospedale ed assolutamente non condividiamo le ultime dichiarazioni del Vicepresidente del Consiglio regionale con le quali crede di poter  porre rimedio agli errori compiuti in questi anni dal suo partito salvandosi la faccia in vista delle prossime amministrative, visto che già si può dire di essere in campagna elettorale anticipata!


da Dana Pierpaoli
Consigliere Comunale - Fano Città Ideale






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2017 alle 14:23 sul giornale del 15 febbraio 2017 - 600 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, dana pierpaoli, fano città ideale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aGq5