Lancia un fumogeno durante la partita di calcio Alma Juventus Fano-Teramo, arrestato

fumogeno 14/02/2017 - Il personale del Commissariato di P.S. di Fano, nel corso di un servizio di ordine pubblico diretto dal Vice Questore Aggiunto Stefano Seretti, predisposto in occasione della partita di calcio del campionato di serie D Alma Juventus Fano-Teramo, ha tratto in arresto un 21enne italiano, facente parte della tifoseria ospite, responsabile del lancio di un fumogeno.

Nel corso della partita, qualcuno ha infatti acceso un fumogeno all’interno del settore ospiti e, con un volo di 30 metri circa, lo ha lanciato in quello dedicato ai supporters fanesi con il rischio di colpire qualcuno degli spettatori presenti.

Pertanto, a seguito degli accertamenti, anche con l’aiuto delle immagini dell’impianto di videosorveglianza, gli agenti hanno identificare l’autore del lancio nel 21enne che è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, per lancio di un fumogeno.

Il giovane, che martedì mattina è stato sottoposto a giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Pesaro, è stato condannato a 6 mesi e 20 giorni di reclusione, con pena sospesa, oltre che al divieto di accesso alle partite della squadra del Teramo per un anno.





Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2017 alle 15:11 sul giornale del 15 febbraio 2017 - 941 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, arresto, Sudani Alice Scarpini, teramo, polizia di stato, fumogeno, questura di pesaro e urbino, cronaca fano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aGrd