Ceriscioli all’inaugurazione del nuovo percorso riabilitativo dell’Ospedale di Pergola, “Struttura qualificata di primo intervento”

12/02/2017 - Una sanità vicina al territorio, con un percorso riabilitativo qualificato, una chirurgia a ciclo breve, un’assistenza alle patologie respiratorie. L’Ospedale di Pergola potenzia i servizi a favore della comunità.

Alla presenza del presidente della Regione, Luca Ceriscioli e del direttore generale Asur, Alessandro Marini, è stato inaugurato il “Sentiero dello scoiattolo”, a supporto della Medicina fisica e riabilitazione, presentati il nuovo direttore di Chirurgia Francesco Vittorio Gammarota e la nuova degenza realizzata all’interno della Medicina.

“È una giornata importante per l’ospedale di Pergola – ha detto Ceriscioli, nel suo saluto ai numerosi operatori sanitari e cittadini presenti alle inaugurazioni - Non solo conferma, oggi, la missione di essere ospedale dell’Area Vasta 1, ma, con l’arrivo del primario di chirurgia, si completa il quadro delle funzioni apicali della struttura. L’ospedale di Pergola può così mettere in moto, nella loro completezza, tutti quei servizi che sono a favore della comunità”.

Nella riforma sanitaria, ha ricordato il presidente, Pergola è definita “struttura importante per le aree interne. Sono diversi i comuni che fanno riferimento a questa realtà. Avere la sicurezza di un punto qualificato di primo intervento, significa anche rispondere ai bisogni delle comunità e abbattere la mobilità passiva che, non trovando soluzione sul territorio, si orienta verso altre regioni”.

Il “Sentiero dello scoiattolo” è un percorso riabilitativo realizzato all’interno di una superficie boschiva adiacente all’Ospedale, a supporto dell’attività svolta dalla Medicina fisica e riabilitazione, diretta da Giacomo Maurizi. È lungo 250 metri, con due itinerari per le differenti esigenze motorie dei pazienti. Il primo, articolato con scalini, dislivelli e varie pavimentazioni; il secondo percorribile anche con le carrozzine. In fase di dismissione, i ricoverati verranno accompagnati dai fisioterapisti lungo il percorso per valutare le abilità e facilitare il rientro a casa.

La struttura diretta da Gammarota, a partire da giovedì 16 febbraio, opererà come “Chirurgia a ciclo breve”. Consentirà di affrontare, in attività programmata, tutti gli interventi chirurgici che necessitano di un ricovero ospedaliero di breve durata (week surgery). Presso la Medicina e lunga degenza post acuzie, diretta da Paolo Luccarelli, è stata invece allestita una degenza attrezzata con due posti letto monitorati per la terapia e l’assistenza ai pazienti con insufficienza respiratoria. I malati possono così trovare competenze e risposte adeguate nell’ambito ospedaliero di Pergola che potenzia i servizi erogati nell’Area Vasta 1.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2017 alle 00:38 sul giornale del 13 febbraio 2017 - 3058 letture

In questo articolo si parla di regione marche, ospedale, politica, pergola, ospedale di pergola, percorso riabilitativo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGl8