Udc e Progetto Fano: "Situazione dell’aeroporto, vogliamo chiarezza"

davide delvecchio 3' di lettura Fano 10/12/2016 - Come Consiglieri Comunali abbiamo presentato una interrogazione Urgente al Sindaco sulla grave situazione che si è verificata con le dimissioni del Presidente pro tempore della società consortile Fanum Fortunae, che eroga servizi all’aeroporto di Fano.

In soli 6 mesi sono stati incaricati dalla Giunta del Comune di Fano, ben 3 presidenti alla gestione della società Fanum Fortunae, è urgente prendere decisioni strategiche per dare certezze agli operatori e fruitori dell’Aeroporto di Fano.

Avevamo già denunciato il pericolo delle disdette dei contratti annunciate dalla Fanum Fortunae nei confronti di Eagle Aviation per la gestione ordinaria dell’aeroporto, in effetti dopo il passaggio delle consegne del 8 dicembre scorso, ci risulta che tutti i servizi aeroportuali siano stati interrotti e ad oggi non vengano erogati, con evidenti e gravi disservizi.

In questa situazione non ci stupisce la presa di posizione della CCIAA che vorrebbe uscire dalla società consortile.

Terremo alta l’attenzione nell'interesse dei cittadini tutti, e nella certezza che l’Aeroporto di Fano è una attività importante e strategica per la nostra comunità.

INTERROGAZIONE URGENTE : “Situazione dell’Aeroporto di Fano"

I sottoscritti Marianna Magrini, Alberto Santorelli di Progetto Fano e Davide Delvecchio UDC Consiglieri Comunali, ai sensi dell’art. 34 titolo III del regolamento di organizzazione e funzionamento del Consiglio Comunale, presentano la seguente interrogazione:

Premesso che

L'Aeroporto di Fano venne istituito con decreto 22-01-1930 dal Ministero dell'Aeronautica su terreni coltivati di proprietà del Comune di Fano in località Tre Noci, ceduti gratuitamente all'Amministrazione Aeronautica in uso per 30 anni rinnovabili tacitamente, come si legge in un'apposita convenzione. L'area sulla quale sorge è chiamata comunemente a Fano il Campo d'Aviazione. Il 7 maggio 1995 viene inaugurato il nuovo aeroporto di Fano "Enzo Omiccioli", con hangars e strutture recettive dislocate più lontano dalla periferia di Fano (quartiere Vallato), nel settore più a Sud, e recinzione dell'intera area aeroportuale.

Considerato

Che l’aeroporto di Fano è un aeroporto civile non controllato aperto al traffico VFR di aviazione generale. L’aeroporto è dotato di una pista in erba non illuminata di dimensioni 1.200 mt x 50 mt, nell’aeroporto esiste anche una elisuperficie dotata di illuminazione per l’uso notturno e l’ente ATS giurisdizionale è Ancona/Falconara.

Preso atto

Che la gestione è stata affidata alla Società Aeroportuale "Fanum Fortunae" S.r.l. che è una società consortile costituita tra i soci Comune di Fano, Camera di Commercio di Pesaro e Urbino e Provincia di Pesaro e Urbino, allo scopo di gestire gli investimenti effettuati dai suddetti Enti nelle strutture dell'aeroporto di Fano, incentivare e governare lo sviluppo dell'aeroporto, fornire i servizi aeroportuali agli utenti. La "Fanum Fortunae" assicura alcuni servizi per conto dell'E.N.A.C., gestore dell'aeroporto, sulla base delle prescrizioni impartite da quell'Ente, ovvero lo sfalcio dell'erba, la manutenzione ordinaria della pista e delle altre strutture aeroportuali, la stazione radio, il rilascio dei pass ai fini del controllo degli accessi, il servizio pubblico di rifornimento di carburanti.

Appurato

che negli ultimi 6 mesi sono stati sostituiti 3 presidenti incaricati alla gestione della società Fanum Fortunae

Preso atto

Che abbiamo richiesto con accesso agli atti documenti inerenti la gestione della società e del carteggio con ENAC, senza ad oggi avere ricevuto nessun documento

Interrogano il Sindaco e la Giunta

1) Per conoscere le strategie che metterà in atto per normalizzare la situazione della società fanum fortunae

2) Quali azioni politiche e strategiche attuerà per dare certezze agli operatori e fruitori dell’Aeroporto di Fano

3) Se corrisponde al vero che con il passaggio delle consegne del 8 dicembre 2016 tra Eagle Aviation e Fanum Fortunae tutti i servizi aeroportuali sono stati interrotti e ad oggi non vengono erogati, con evidenti e gravi disservizi

4) Quale è l’attuale situazione con ENAC in ordine alla gestione dei servizi e alla richiesta di asfaltatura della pista

5) Se corrisponde al vero che la CCIAA sia intenzionata ad alienare le quote della società consortile

6) Il motivo della mancata produzione dei documenti richiesti e quali atti amministrativi intende attuare


da Davide Del Vecchio (Udc)
Alberto Santorelli (Progetto Fano)
Marianna Magrini (Progetto Fano)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2016 alle 11:43 sul giornale del 11 dicembre 2016 - 693 letture

In questo articolo si parla di fano, udc, politica, Alberto Santorelli, davide delvecchio, Progetto Fano, marianna magrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEvq





logoEV