Psi Fano: "Riaprire un confronto sereno sul tema del nuovo ospedale e senza campanilismi"

Fano 23/11/2016 - Il Psi di Fano, dopo le sorprese negative venute in questi giorni dalla presidenza della Regione, confida che si riapra un sereno confronto sul tema del nuovo ospedale. Esattamente come chiesto dal sindaco Seri e da tutta la giunta fanese.


Chiediamo un dibattito serio, fra i cittadini rappresentati dalle istituzioni, fra le forze politiche, con i tecnici della sanità, superando improvvisazioni e tracotanza. Certo senza campanilismi trovando le migliori soluzioni sulla sanità pubblica territoriale per le popolazioni della provincia.

Finora nessuno ha dimostrato che ci sia un sito migliore di Chiaruccia, in cui collocare il nosocomio di Marche Nord per posizione, viabilità, proprietà pubblica, quindi per economia di costruzione.

Come Partito Socialista di Fano siamo fermamente con chi sostiene queste argomentazioni, ma prima ancora ci sentiamo del tutto lontani da chi non è disposto a confrontarsi.

Ringraziamo tantissimo il sindaco Seri per come sta combattendo questa battaglia mettendoci la faccia e “senza se e senza ma”. Saremo sempre al suo fianco ed insieme a lui ringraziamo il consigliere regionale socialista Rapa. A differenza di altri (sindaci e consiglieri) che finora non ce l’hanno messa.


da Mirco Pagnetti
Segretario del Partito Socialista Italiano - Sezione di Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2016 alle 17:13 sul giornale del 24 novembre 2016 - 540 letture

In questo articolo si parla di politica, partito socialista, psi, Mirco Pagnetti, ospedale unico fano-pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDPT