Ospedale unico a Muraglia? Interrogazione urgente di Fano Cinque Stelle

Sanità Fano 21/11/2016 - In allegato l'Interrogazione urgente, presentata questa mattina, con preghiera di diffusione e pubblicazione.

Oggetto: Interrogazione urgente relativa alle conseguenze politiche della scelta di Muraglia quale sito per la realizzazione dell’ospedale unico

I sottoscritti Marta Ruggeri, Hadar Omiccioli e Giovanni Fontana, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle – Fano,

PREMESSO CHE
- In data 20 novembre 2016, la Regione Marche ha diramato un comunicato in cui il Presidente Luca Ceriscioli, prendendo atto dell’approvazione del criterio dell’area pubblica da parte della Conferenza di Area Vasta tenutasi il giorno precedente ai fini della localizzazione dell’ospedale unico, annuncia che l’area individuata è Muraglia e che si procederà alla predisposizione del bando di gara per la progettazione del nuovo nosocomio, non essendo necessarie varianti urbanistiche né quindi intese con le Amministrazioni locali;

- Il Sindaco di Fano Massimo Seri si è sempre battuto affinché il nuovo ospedale fosse realizzato nell’area di Chiaruccia o, in alternativa, sulla piana di Carignano e ha più volte osteggiato la scelta di Muraglia; in un comunicato firmato dal Sindaco del 12 ottobre 2016, si legge: “Ribadiamo anche il nostro no alla localizzazione su Muraglia, che sarebbe solo il nuovo ospedale di Pesaro”;

- Due mozioni approvate nelle sedute di consiglio comunale del 30 luglio 2014 e del 30 ottobre 2014, entrambe intitolate “Mozione per una sanità pubblica e di qualità” e presentate dai capigruppo di maggioranza, impegnavano il Sindaco e la Giunta ad attivarsi affinchè “la Giunta Regionale nel portare a compimento il progetto del nuovo ospedale lo collochi in luogo idoneo, baricentrico e facilmente accessibile, caratteristiche inesistenti nel caso di Muraglia, carenti nel sito di Fosso Sejore, individuabili in altri siti del territorio”;

- Sul “Resto del Carlino” del 25 settembre 2016, le consigliere comunali del gruppo “Noi Città” Barbara Brunori e Laura Serra annunciano le proprie dimissioni nel caso in cui fosse individuato in Muraglia il sito per l’ospedale unico; il segretario stesso della lista civica del Sindaco, Marco Savelli, afferma: “Chi non difende Fano ed i fanesi è contro il futuro della città e dei cittadini. Se la scelta sarà Muraglia inviteremo prima i nostri consiglieri comunali e poi il sindaco Massimo Seri a dimettersi”;

- Sul “Resto del Carlino” del 23 ottobre 2016, si riportano le seguenti dichiarazioni del Sindaco Seri durante un incontro organizzato dal Lions Club: “Da sindaco di Fano mi sono opposto a Muraglia perché se fossi tornato in città con quella scelta mi sarei dovuto dimettere”;

Nello studio di fattibilità del nuovo ospedale, datato 8 luglio 2014, predisposto dall’Azienda “Ospedali Riuniti Marche Nord”, si rilevano le seguenti criticità relative al sito di Muraglia: notevoli problematiche idrogeologiche, vicinanza ad aree ad elevato rischio esondazione, insufficienza dimensionale dell’area disponibile, elevati costi di costruzione dei fabbricati;

INTERROGANO IL SINDACO PER SAPERE
- se intenda rassegnare le dimissioni o meno, e per quali motivi;

- se allo stato attuale continui a godere della fiducia e dell’appoggio della lista civica di cui è espressione e del resto della coalizione di maggioranza con cui si è candidato alle elezioni comunali del 2014;

- se, in seguito agli ultimi sviluppi della vicenda, intenda contrastare la realizzazione dell’ospedale unico ed unirsi agli altri Sindaci della Provincia che si battono per un sistema sanitario “policentrico”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2016 alle 15:52 sul giornale del 22 novembre 2016 - 332 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, politica, muraglia, Lista Civica Fano a 5 stelle, ospedale unico fano-pesaro, Fano Cinque Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDJI





logoEV
logoEV