Fano dei Quartieri attacca: "Regione Marche, sulla sanità l'ennesimo pasticcio...alla pesarese"

Fano 21/11/2016 - Evidentemente il vecchio adagio che a qualcuno “piace vincere facile” torna sempre di moda e ben si presta nella vicenda della sanità nella nostra provincia.

Provincia governata da un monocolore i cui organismi politici provinciali risultano privi di propria identità piegati agli usi e consumi del comune di Pesaro al quale si prestano ossequiosi. Per non parlare poi di un presidente di regione che, tolta finalmente la maschera, dimostra di essere ancora il sindaco di Pesaro e nulla di più!

Ci chiediamo dunque se a questa politica ed a questi politicanti serva ancora qualche altro aiutino per vincere facile e se, soprattutto, si sentano fieri di questo tipo di “vittorie”!

Quanto ancora la Città di Fano dovrà subire le angherie di questi signori e di questa meschina politica costretta a nascondere il proprio volto dietro finti referendum ed algoritmi? Non bastava infatti la pagliacciata, organizzata dalla regione marche, del referendum di Marotta, dichiarato illegittimo, dove i cittadini di Mondolfo hanno deciso se prendere, o meno, una porzione di territorio fanese, per, con pari metodo, inventarsi un algoritmo per far “decidere” ai sindaci dell’entroterra (sic!) dove costruire l’ospedale di Pesaro (perché questo è sempre stato) dal momento che appare sempre più evidente che non sarà mai un ospedale provinciale.

Ed allora chiediamo alla cittadinanza, da cittadini e fuori da ogni ideologia di partito, di stringersi intorno al Sindaco di Fano, Massimo Seri, al quale rinnoviamo il nostro pieno sostegno riconoscendogli l’estrema franchezza e correttezza in tutta questa vicenda ed alla politica il voto palese e dunque i nomi di chi sostiene la scellerata scelta di Muraglia in modo che, a futura memoria, quando ci saranno grossi problemi di: viabilità; spazio; franosità; esondazione; ritardi nel trasporto delle emergenze e degli ammalati (in particolare dell’entroterra) per non parlare degli ALTISSIMI costi di costruzione e manutenzione; noi cittadini potremmo chiedere il conto a questi signori responsabili, già da ora con le 32 firme, delle loro insulse decisioni.

Il direttivo Carboni Leonardo, Cerioni Giovanni, Cespuglio Gianluca, Fioreli Stefano, Magrini Sauro, Pietrucci Stefano e Turiani Paolo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2016 alle 17:45 sul giornale del 22 novembre 2016 - 236 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, ospedale, politica, Fano dei Quartieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDKt





logoEV
logoEV