Ospedale unico, passa all'unanimità la mozione per un consiglio monotematico sulla sanità

stefano aguzzi e davide delvecchio Fano 16/11/2016 - Votata all'unanimità da opposizione e maggioranza la mozione sulla sanità proposta al Consiglio Comunale di Fano da UDC Delvecchio-Progetto Fano Santorelli e Magrini - La Tua Fano Aguzzi - Forza Italia Mirisola.


E' stata un'ottima mediazione Politica che ha portato dopo un ampia e concreta discussione tutti i Consiglieri Comunali, ad impegnare con un ulteriore mandato il Sindaco Seri, che dovrà rappresentare alle Istituzioni Regionali e sabato prossimo all'Area Vasta, la richiesta del mantenimento del Presidio Santa Croce di Fano, al fine di garantire i servizi all'Ospedale di Fano, anche dopo l'eventuale decisione della Regione Marche sulla Localizzazione del nuovo Ospedale Provinciale.

Questo mandato politico del Consiglio Comunale si aggiunge a quello già votato a larga maggioranza lo scorso 18 Gennaio 16, che proponeva il sito di Chiaruccia sull'eventuale localizzazione di nuovo Ospedale, come di certo prevede l'Algoritmo se non verrà taroccato dalla Politica.

alleghiamo mozione modificata e votata all'unanimità

MOZIONE URGENTE PER LA CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE MONOTEMATICO SULLA SANITA’

Al Sindaco
Al Segretario Comunale
Al Presidente del Consiglio
Del Comune di Fano

Oggetto: MOZIONE URGENTE DI CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SULLA SANITA’ (art. 29)

I sottoscritti Consiglieri Comunali propongono al Consiglio Comunale di Fano la seguente Mozione di indirizzo sulla Sanità.

Preso atto delle Dichiarazioni del Presidente della Regione Marche che torna esattamente al punto di partenza, prendendo la decisione di realizzare un nuovo ospedale Unico Provinciale in località Fosso sejore di Pesaro;

Preso atto dei documenti discussi e votati dal Consiglio Comunale di Fano sulla Sanità e in difesa del Santa Croce, in difesa del territorio e per una sanità pubblica e di qualità;

Preso atto delle gravi difficoltà e delle carenze che si stanno vivendo all’Ospedale Santa Croce di Fano, sia da parte dei cittadini pazienti che da parte degli operatori;

Considerato che si è tenuto lo scorso Gennaio 2016 un Consiglio Comunale monotematico sulla Sanità dove il Presidente della Regione aveva garantito i servizi dell’Ospedale Santa Croce di Fano, successivamente chiusi o ridotti;

Preso atto che nel Consiglio Comunale monotematico sulla sanità dello scorso Gennaio 2016 si era approvato a larga maggioranza un ordine del giorno presentato dal Sindaco di Fano, Massimo Seri, che nel deliberato indicava tra l’altro di ripristinare la chirurgia di emergenza H24, che attualmente non c'è e che potenzialmente mette a rischio la vita di tutti noi cittadini che viviamo nella vallate del Metauro e del Cesano e che chiedeva alla Regione Marche "di portare a compimento il nuovo ospedale in un luogo idoneo, baricentrico e facilmente accessibile, caratteristiche oggettive che rispetta il sito di Chiaruccia".

Considerato che ancora ad oggi non è stata rispristinata chirurgia H24 e sono stati chiusi i reparti sopra citati;

Considerato che il 17 ottobre 2016 si è tenuta l’assemblea dei Sindaci di area vasta dove il Sindaco Seri era isolato sulla posizione di Chiaruccia e per mancanza di numero legale, forse volutamente orchestrata, si è di fatto rinviato tutto al decisore regionale;

Considerato che Fosso Sejore era il sito già deciso come località dalla Regione Marche e dalla Provincia di Pesaro Urbino, contrariamente alle decisioni deliberate dall’allora Sindaco di Fano che, assieme ad altri 22 Sindaci del territorio, aveva sottoscritto un protocollo d’intesa per localizzare il nuovo ospedale nelle piane di Carignano;
Preso atto che le condizioni attuali sono peggiorative rispetto ad allora perché a suo tempo l’Amministrazione comunale di Fano aveva preteso ed ottenuto la firma di un documento da parte dell’Assessore alla Sanità che prevedeva la pari dignità tra le strutture di Fano e Pesaro ed il mantenimento di tutti i servizi presenti nell’Ospedale Santa Croce di Fano;

Considerato che la vera battaglia, oggi, è anche quella di garantire ai cittadini un Ospedale Santa Croce funzionante perché finché si continuerà solo a parlare di un nuovo ospedale, che vedremo tra 15 anni se va bene, tutti gli utenti ed i cittadini hanno comunque il diritto ad avere un servizio sanitario efficiente, e il Sindaco deve essere il garante della Sanità locale;
I sottoscritti Consiglieri Comunali CHIEDONO al Presidente del Consiglio Comunale di Fano, al Sindaco, al Segretario Comunale;

la convocazione Urgente di un Consiglio Comunale Monotematico sulla Sanità in base all’articolo 29 del regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale;

* Inoltre Impegna il Sindaco e la Giunta:

- Al Mantenimento del Presidio Santa Croce di Fano al fine di garantire i servizi all’Ospedale di Fano anche dopo l’eventuale decisione della Regione Marche sulla localizzazione del nuovo Ospedale Provinciale.

I CONSIGLIERI COMUNALI:

Delvecchio Davide - Insieme per Fano - UDC
Marianna Magrini - Progetto Fano
Santorelli Alberto - Progetto Fano
Stefano Mirisola Forza Italia
Stefano Aguzzi La Tua Fano


da Davide Delvecchio
Gruppo consiliare Insieme Per Fano-UDC





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2016 alle 11:15 sul giornale del 17 novembre 2016 - 464 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, comune di fano, stefano aguzzi, davide delvecchio, ospedale unico, Consigliere Comunale, gruppo consiliare Insieme Per Fano-UDC

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDwm