Dana Pierpaoli: "Fano cresce ma senza ospedale"

Fano 14/11/2016 - #Fano cresce: il filo conduttore dell'amministrazione comunale che lo ricorda in ogni atto, adempimento, realizzazione di opere pubbliche messe quasi in campo nell'ultimo anno in buona parte grazie alla disponibilità economica delle risorse sbloccate dal patto di stabilità.

Complimenti Sindaco, complimenti assessori, complimenti partito democratico!

Ma come può crescere una città che lascia a piedi gli studenti nel primo giorno di scuola, che non possiede un aggiornato piano di emergenza comunale, che su un totale di 40 scuole ha la certezza che solamente sette siano certificate dal punto di vista antisismico, che taglia fondi al sociale –e la lista potrebbe continuare- ma soprattutto che è riuscita a farsi scippare l'ospedale?

Ormai il nostro ospedale è ridotto ai minimi termini, liste d'attesa al pronto soccorso di svariate ore, mancanza di posti letto, e come già ribadito più volte il problema fondamentale per l'amministrazione è il sito per l'ospedale unico. Mesi fa come lista civica abbiamo invitato il sindaco a farsi promotore, con la sua città di una manifestazione in difesa del nosocomio coinvolgendo i sindaci dell'entroterra che proponevano un sistema sanitario policentrico, invece continuiamo a subire la volontà del partito democratico regionale e pesarese!

Il partito democratico fanese, giocoliere del partito democratico regionale continua a metter in difficoltà il sindaco Seri, che ha tentato senza alcun risultato incisivo trattative a tutela del territorio e della sanità ma gli interessi del partito purtroppo sono superiori e Fano rimane con un pugno di mosche.

Siamo al ranche finale, la Regione ha inviato le lettere per chiedere il via libera preliminare alle varianti necessarie all'ubicazione dell'ospedale unico a Fosso Sejore: sicuramente a Pesaro non passerà perché la volontà è che la decisione converga sul sito di Muraglia ed a Fano forse capiremo che la proposta di Chiaruccia serviva al sindaco per salvarsi la faccia con il suo elettorato.

E chi nella maggioranza non era favorevole a Fosso Sejore ora come voterà?

Fano città ideale voterà assolutamente contro questo atto ribadendo che cure certe e di qualità, risposte alle liste d'attesa e tutela della salute dei cittadini non significa costruire cattedrali di cemento, ma potenziare, riorganizzare ed incentivare i servizi esistenti.


da Dana Pierpaoli
Consigliere Comunale - Fano Città Ideale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2016 alle 10:58 sul giornale del 15 novembre 2016 - 1813 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, dana pierpaoli, fano città ideale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDql


Giorgio Pana

14 novembre, 19:46
... Ma l'ospedale serve per nascere, mica per crescere!
- Comunque: - NO ALL'OSPEDALE UNICO, specialmente a Fosso Seiore!




logoEV