Le discriminazioni si combattono a scuola

4' di lettura Fano 13/10/2016 - Entra nel vivo la fase operativa del progetto #tuconme contro le discriminazioni e le violenze sessiste, che vede coinvolti diciotto istituti scolastici delle Marche, con l’adesione delle assessore alle politiche sociali dei Comuni di Pesaro e di Fano e diciassette associazioni del territorio.

Il progetto, ideato dall’Istituto d’istruzione superiore Polo 3 di Fano, è uno dei quindici selezionati e finanziati dal Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca fra gli oltre cinquecento progetti presentati dalle scuole di tutta la penisola per prevenire e contrastare i fenomeni di discriminazione e violenza. Un progetto complesso che è possibile realizzare grazie alla sensibilità e professionalità di decine di docenti e il coinvolgimento di centinaia di ragazze e ragazzi.

L’idea che anima #tuconme è un principio di non discriminazione molto semplice nella sua enunciazione: nessuna distinzione, etnica, di genere, di credo religioso, né ogni altra può avere peso quando si tratta di garantire i diritti di un essere umano.

Ma poiché le situazioni di discriminazione dimostrano che questo principio non è ancora attuato, la scuola può mettere in campo una delle sue “strategie chiave – spiega la dott.a Anna Gennari, dirigente dell’Istituto capofila, il Polo 3 di Fano –, cioè la partecipazione attiva di ragazze e ragazzi all’impegno per l’eliminazione delle discriminazioni”.

Questo è il cuore del progetto #tuconme: aprire spazi fisici e mentali di confronto e riflessione intergenerazionali affinché siano le ragazze e i ragazzi ad affrontare, comprendere e scardinare stereotipi e pregiudizi discriminatori e ad agire e farsi interpreti della pari dignità della caratteristica fondamentale del genere umano, essere diversamente differenti. Sono proprio le studentesse e gli studenti della IVB dell’Istituto Grafica e Comunicazione “Seneca” di Fano ad averne progettato la comunicazione.

Ma la trasversalità generazionale, degli ambiti e dei linguaggi nella prospettiva della relazione, del “tu con me” che diventa “noi” distingue il progetto in tutte le sue fasi. Il primo momento, qal quale partecipano centoventi docenti di ogni disciplina delle scuole di ogni ordine e grado con due seminari nell’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore Polo 3, in via Caduti del mare a Fano, ne dà conto con la partecipazione di una sociologa, una giornalista e formatrice, una blogger:

- il 13 ottobre alle ore 15 con la sociologa Elisa Rossi, docente all’Università degli Studi di Modena-Reggio Emilia, su La costruzione del genere e il contrasto a stereotipi, pregiudizi e discriminazioni nell’interazione scolastica.

- il 19 ottobre alle ore 15 con la giornalista e formatrice Monica Lanfranco, fondatrice di Marea, e la blogger Il Ricciocorno schiattoso, su Stereotipi di genere e sessismo: questi (s)conosciuti. Linguaggio, media, social, pubblicità al vaglio.

Fra novembre 2016 e maggio 2017 vengono realizzati i laboratori nelle scuole della rete del progetto per le ragazze e i ragazzi delle classi terminali delle scuole superiori di primo e secondo grado, articolati in modo da utilizzare diversi linguaggi: Nud* in scena, laboratori teatrali che vedono coinvolti ragazzi, padri e docenti; Taglio corto con le discriminazioni, laboratori cinematografici con la creazione di cortometraggi; Donne senza storia, laboratori per la costruzione di una geografia storica del silenzio per trarre dall’oblio le tante donne che hanno fatto la storia, la filosofia, la letteratura, le arti, le scienze al pari degli uomini; Costituzioni da ragazze, laboratori sugli aspetti determinanti dell’evoluzione sociale, dei costumi e dell’enpowerment femminile che ha caratterizzato l’Italia e l’Europa nell’ultimo secolo.

Il sito web www.tuconmecontrolediscriminazioni.wordpress.com presenta i materiali prodotti e a conclusione del progetto i risultati verranno presentati pubblicamente coinvolgendo famiglie e le città dove operano le scuole. Un menù “senza discriminazioni” verrà ideato e presentato da studentesse e studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Einstein-Nebbia” di Loreto.

Istituti scolastici della rete #tuconme: Istituto di Istruzione Superiore Polo 3 Fano (capofila); IIS “Mamiani”, Pesaro; IIS “Mengaroni”, Pesaro; IIS “Einstein-Nebbia”, Loreto; ITCG “Corinaldesi”, Senigallia; IIS “Donati”, Fossombrone; Istituto Comprensivo “G. Gaudiano” Pesaro; IC Pian del Bruscolo-Tavullia; IC “Binotti” Pergola; IC “Mercantini” Fossombrone; IC “Marco Polo” Lucrezia di Cartoceto; IC “Tonelli” Pesaro; IC “Lanfranco” Gabicce; IC “Faà di Bruno” Marotta; Circolo didattico Sant’Orso Fano; Circolo didattico San Lazzaro Fano; IC “Alighieri” Pesaro; IC “Pirandello” Pesaro

Informazioni:

segreteria@polotrefano.gov.it

www.tuconmecontrolediscriminazioni.wordpress.com

facebook: Tuconme contro le discriminazioni








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2016 alle 11:25 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 457 letture

In questo articolo si parla di cultura, ilaria biagioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCfZ





logoEV