Pierpaoli: "Scuolabus, nuovi disagi e i bambini devono tornare a casa con ore di ritardo"

2' di lettura Fano 20/09/2016 - Giusto, come ha dichiarato l'Assessore ai servizi educativi Samuele Mascarin, esonerare dal pagamento del corrispettivo per le rette relative alla fruizione del trasporto scolastico.

Esonero concesso alle famiglie che lunedì scorso hanno subito un nuovo disagio mentre invece erano state rassicurate che il servizio da lunedì 19 sarebbe stato correttamente garantito.

Giusto ma pur sempre una magra e semplice consolazione, un contentino per calmare gli animi delle decine e decine di genitori che non chiedono altro che poter usufruire di un servizio di trasporto per i loro figli in modo da poter recarsi tranquillamente al lavoro. Infatti nonostante le rassicurazioni nei giorni scorsi dell'assessore Mascarin, mezzo stampa, di vigilare sull'operato della ditta "Tundo" di Lecce, vincitrice della gara d'appalto a livello provinciale, lunedì scorso i disagi sono continuati: non tutte le zone di Fano sono state coperte dagli scuolabus e nella maggior parte dei casi gli autisti, si son presentati senza lista dei nominativi dei bambini da prelevare e riaccompagnare al termine delle lezioni e senza i corretti percorsi da seguire!

Forse con le innumerevoli asfaltature estive lo stradario fanese è talmente mutato da creare anche ritardi nel trasporto scuolabus?

Il caos che si è creato è assurdo, inconcepibile. Sembra quasi surreale e denota l'incapacità ed il pressapochismo con il quale questa amministrazione affronta le questioni primarie di Fano.

Non si può scherzare nè giocare con la pelle dei bambini: esprimendo la nostra solidarietà ai genitori arrabbiati ed ingannati, capendo le difficoltà che hanno affrontato gli uffici comunali nel rispondere alle numerose chiamate di genitori imbufaliti che chiedevano spiegazioni, siamo a chiedere all'assessore come mai non sia stato controllato a priori l'operato della ditta "Tundo", perchè non siano stati presi preventivi contatti in modo da assicurare un adeguato e tranquillo inizio dell'anno scolastico ai bambini ed alle bambine di Fano.

E' necessario che l'assessore chiarisca chi sia il responsabile del malfunzionante servizio, dei disagi psicologici creati ai bambini, dei disagi creati ai genitori che in alcuni casi si sono improvvisati investigatori per capire che fine avesse fatto il pulmino del proprio figlio od addirittura son diventati i navigatori degli autisti nel riportare i bambini a casa.

Ci auspichiamo che nei prossimi giorni non si verifichino piu' disagi così gravi, che l'assessorato ai Servizi Educativi vigili in modo attento, oculato e preciso su tutti i percorsi degli scuolabus, sull'operato della ditta "Tundo"e dei suoi dipendenti. I bambini sono un bene prezioso e tali vanno trattati pertanto ci auspichiamo che ci sia molta più attenzione in questo ambito.


da Dana Pierpaoli
Consigliere Comunale - Fano Città Ideale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2016 alle 15:26 sul giornale del 21 settembre 2016 - 639 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, dana pierpaoli, fano città ideale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBoy