TERREMOTO: seconda forte scossa. Epicentro nel reatino ai confini con le Marche

Terremoto 1' di lettura Fano 24/08/2016 - La scossa che ha fatto tremare il Centro Italia ha avuto come epicentro l'area del reatino ai confini con le Marche, tra i comuni di Accumuli, Amatrice e Arquata del Tronto (Ap). Dai centralini dei vigili del fuoco di Pesaro si comunica che al momento non risultano gravi danni nella zona di Fano.

La prima scossa è avvenuta alle ore 03,36 di magnitudo 6.0, a 4 km di profondità, stando ai dati forniti dall'Ingv. Una seconda potente scossa, più corta nella durata, si è registrata intorno alle ore 04,35 di mercoledì con maginitudo compreso tra 4.0 e 5.0. Attivati tutti i sistemi di allerta e intervento da parte di vigili del fuoco, polizia, carabinieri e protezione civile. Avviata l'attività di monitoraggio del territorio. Al momento non risultano danni gravi nè feriti o dispersi nel fanese.






Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2016 alle 04:41 sul giornale del 25 agosto 2016 - 1651 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, Jacopo Zuccari, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAtB





logoEV